Habilis 7403 punti

Norvegia-territorio

La Norvegia è una monarchia costituzionale; la capitale è Oslo. La Norvegia occupa la porzione occidentale della Penisola Scandinava. Confina a est con la Svezia, la Finlandia e la Russia; è bagnata a nord dal Mar Glaciale Artico, a ovest dall'Oceano Atlantico e a sud dal Mare del Nord.
Il territorio Norvegese è prevalentemente montuoso. Una lunga catena lo percorre interamente da nord a sud: si tratta delle Alpi Scandinave, che raggiungono le maggiori altitudini nel settore sud-occidentale del Paese.
Le montagne arrivano fino al mare e le coste sono quindi alte, rocciose e frastagliate. La linea di costa è incisa da innumerevoli e profondi fiordi, insenature strette e lunghissime scavate dai ghiacciai e successivamente invase dalle acqua dell'oceano. I fiordi maggiori sono: il Sognefiorden, lungo 160 chilometri e profondo fino a 1303 metri; l'Hardangerfiorden, a sud della città d Bergen; l'Oslofiorden, dove sorge la capitale Oslo.

Di fronte alle coste norvegesi, si trovano numerose isole di varie dimensioni che costituiscono un altro elemento caratteristico del paesaggio norvegese. A nord del Circolo Polare si allungano gli arcipelaghi maggiori: le Isole Lofoten e le Isole Vesteralen, che formano guglie di roccia ripidissime e seghettate, ai confini tra l'Oceano Atlantico e il Mar Glaciale Artico.
In Norvegia i fiumi hanno un corso breve e impetuoso, interrotto da frequenti cascate. La loro potenza garantisce un'abbondante produzione di energia idroelettrica. Il corso d'acqua più importante è il fiume Glama, che per 600 chilometri attraversa da nord a sud la parte sud-orientale del Paese e sfocia nel fiordo di Oslo. Numerosi sono i laghi, quasi tutti di origine glaciale e di modeste dimensioni.
Il climaè di tipo oceanico, con estati fresche e piogge abbondanti in tutte le stagioni. Nonostante l'elevata latitudine, il clima è mitigato dall'azione della Corrente del Golfo. Allontanandosi dal mare il clima assume un carattere più continentale: sui rilievi le temperature sono rigide e i fronti dei ghiacciai arrivano fino a 500 metri di altitudine. Il clima, la latitudine e la quota influiscono sulla vegetazione. Nelle regioni più a nord prevale la tundra. Più a sud nelle valli riparate si estende invece la taiga, qui spesso unita al bosco di betulle, che ricopre circa il 40% del territorio.

Registrati via email