blakman di blakman
VIP 9176 punti

Mortalità

Le differenze nella durata media della vita sono determinate in notevole misura dagli squilibri nel tasso di mortalità infantile, cioè dalla mortalità nel primo anno di vita. In questo periodo un'alimentazione insufficiente e condizioni igieniche scedenti possono essere fatali. Bisogna inoltre considerare che in molti paesi del Sud del mondo anche la salute delle madri è spesso precaria, per cui vengono alla luce neonati gia molto deboli, privi di difese immunitarie adeguate, per i quali il rischio di morte nel primo anno è piu elevato. Le situazioni piu drammatiche, osservando il planisfero, sono quelle dell'Africa e dell'Asia meridionale. Le cose vanno un pò meglio invece in America Latina, ma sempre a grande distanza dai paesi svillupati, che hanno in genere tassi di mortalità infantile inferiore al 10%, nel primo anno di vita: in pratica, muoiono nei paesi ricchi meno di 10 bambini ogni mille neonati. Ma anche per chi supera il primo anno di vita non è detto che poi tutto sia semplice. Dai 5 ai 15 anni,anche se il corpo si è fortificato, la vita è dura e tante sono le isidie che la mettono in pericolo. La mancanza di cibo, l'abbandono della famiglia, un lavoro faticoso, la guerra: sono numerossisimi i bambini e i ragazzi che combattono e che poi muoiono colpiti da un proiettile.

Registrati via email