Ominide 219 punti

Sudafrica

IL TERRITORIO

La repubblica del Sudafrica occupa il territorio all'estremità del continente africano. Confina a nord con la Namibia, con il Botswana, con lo Zimbabwe e con il Mozambico. Il territorio include inoltre due piccoli stati indipendenti, lo Swaziland e il Lesotho.

Particolari fisici
Il Sudafrica contiene all'interno del suo territorio 4 principali elementi geografici:
1. Il bacino del fiume Orange;
2. L'arco costiero tra la foce dell'Orange e la baia di Maputo.
3. Le formazioni montuose che risalgono a nord-est fino ai Monti dei Draghi.
4. La regione del Transvaal;

Clima e paesaggi

Lungo la costa atlantica e fino ai confini con la Namibia, il clima è arido, a causa della corrente fredda del Benguela e del deserto del Kalahari.

Nella regione del capo il clima è mediterraneo.
All'interno prevale la savana, dove ci sono una stagione asciutta ed una piovosa, più breve.


LO STATO SUDAFRICANO

Il Sudafrica è una repubblica presidenziale. I bianchi sono solo il 20%, tra bianchi di origine olandese e bianchi di origine inglese, in quanto il Sudafrica è stata una colonia inglese e olandese.
L'80% della popolazione è meticcia o nera ed è definita più genericamente bantu.
Le lingue ufficiali del Sudafrica sono l'afrikaans e l'inglese.

Il Sudafrica ha un indice di sviluppo medio, il più alto di tutta l'Africa Subsahariana. Il tasso di alfabetizzazione è medio e l'alimentazione è buona. Il Sudafrica è un paese fortemente colpito dall'AIDS.

Il Sudafrica ha la struttura economica più progredita del continente, sicuramente anche per la grande ricchezza mineraria che possiede. La manodopera è a basso costo. La diffusione di fonti di informazione è la più elevata del continente.

L'agricoltura produce ortaggi, vite, canna da zucchero, cotone e tabacco. Si pratica anche la pesca e l'allevamento di ovini, da cui si ricava lana pregiata.

L'industria è sviluppata in tutti i settori. Le miniere costituiscono il settore principale. Il Sudafrica estrae dalle proprie miniere grandissime quantità di diamanti, oro e platino. Per questo Johannesburg è la città avente il primo mercato di questi minerali.

Il Sudafrica possiede tre capitali. Pretoria è la capitale amministrativa del paese; Bloemfontein è la capitale giudiziaria, mentre Città del Capo è la capitale legislativa. Tuttavia la città più popolosa è Johannesburg.

STORIA E PROBLEMATICHE DEL SUDAFRICA

Il Sudafrica ha avuto una lunga storia coloniale. Nel 1600 gli Olandesi si insediarono in questa terra, controllando le rotte per le Indie olandesi.
Duecento anni dopo, nel 1800, gli Inglesi soppiantarono gli Olandesi, consolidando così la penetrazione in India e ad oriente.

Dopo la scoperta delle miniere d'oro nella regione del Transvaal, scoppiarono vari contrasti fra Olandesi e Inglesi, la guerra anglo-boera del 1899. Vinsero gli Inglesi, che nel 1910 fondarono l'Unione del Sudafrica, appartenente alla corona britannica.
I governi dell'Unione hanno applicato al paese una forte politica di Apartheid. Questa politica si è gradualmente intensificata e negli anni '60, quando raggiunse il suo culmine, vennero istituiti i Bantustan, chiamati anche Homeland, all'interno dei quali venivano portati i neri. Questi territori erano semi-indipendenti, ma non godevano di alcun diritto civile. In più la disoccupazione era molto elevata, in quanto all'interno del loro territorio c'erano solamente casinò e locali per adulti, che il Sudafrica aveva ritenuto non adatti per essere istituiti all'interno del proprio territorio. Proprio per questo chi non riusciva a trovare lavoro nei pochi casinò, rimaneva disoccupato e doveva sopportare la forte miseria che gli era capitata.
Nel 1961 l'Unione è uscita dall'ONU e dal Commonwealth, proclamando la repubblica del Sudafrica, dove l'Apartheid rimase come sistema legislativo fino al 1990.
Le ribellioni continue del popolo nero, però, costrinsero il governo a liberare dal carcere Nelson Mandela, leader dell'African National Congress, il partito che contrastava l'African National Party e che presentava esponenti politici anche di colore.

Dal 1990 l'Apartheid ha cessato di manifestarsi pubblicamente, anche se in realtà fu abolita ufficialmente nel 1993. Nel 1994, Nelson Mandela vinse le elezioni politiche e diventò presidente del Sudafrica, il primo presidente nero, avendo come obiettivi la riunificazione del popolo sudafricano.
Alle elezioni del 2004, l'African National Congress ha vinto nuovamente, con quasi il 70% dei voti, una grandissima maggioranza. Dopo quasi vent'anni dall'abolizione dell'Apartheid, il popolo sudafricano ha finalmente raggiunto un buon livello di uguaglianza sociale, anche se comunque la discriminazione razziale è ancora presente negli animi di molte persone.

Registrati via email