Confini: a Nord con il Camerun, a Ovest con il Golfo di Guinea, a Sud e a Est con il Gabon.
Superficie: 28.050 km^2.
Popolazione: 400.000 abitanti.
Densità: 14 abitanti/km^2.
Capoluogo: Malabo (città petrolifera con 137.000 abitanti).
Altre città:
-Bata (capitale politica con 137.000 abitanti);
-Luba (città famosa per gli ospedali in stile coloniale);
-Mongomo (città aeroportuale con 7.000 abitanti).
Governo: repubblica presidenziale.
Religione: musulmana, cristiana e animista.
Lingua: francese, spagnolo e portoghese.
Moneta: franco C.F.A. (Comunità Finanziaria Africana).
Monti: scarsi.
Fiumi: Rio Mbini, Ntem, Rio Muni.
Clima: equatoriale con temperature elevate e stagioni secche.
Agricoltura: cacao, caffè, banane, palma da olio, palma da cocco, manioca e patate dolci.
Allevamento: ovini e caprini.
Pesca: poco sviluppata.

Industria: alimentare e petrolifera.
Commercio: favorito dalle esportazioni di petrolio con Italia, Russia, Cina e Francia.
Turismo: poco sviluppato.

Storia della Guinea Equatoriale: La regione fu una colonia spagnola dal 1778 al 1968 quando divenne indipendente e fu retta da una Repubblica presidenziale guidata da Francisco Nguema che fu destituito dal nipote Teodoro Mbasogo con un colpo di stato. Essa fu occupata da Pigmei, Portoghesi, Spagnoli, e Inglesi; attualmente è abitata da varie etnie di origine bantu, dagli Africani, dagli Asiatici, dagli Spagnoli e dai Brasiliani.

Registrati via email