Genius 11137 punti

La Groenlandia

La Groenlandia è l’isola più estesa del mondo e si stende a nord del Circolo polare artico. È bagnata a sud dall’oceano Atlantico e dal mare del Labrador, ad ovest dallo stretto di Davis e a nord e ad est dal Mar Glaciale Artico. È coperta da uno spesso strato di ghiaccio, ed ogni anno dalle sue coste si staccano numerosi iceberg, che si dirigono verso sud. A settentrione si stende il barren, un deserto roccioso e molto arido che, a differenza del resto del territorio, è senza ghiaccio. Il clima è molto rigido ed è caratterizzato da una lunga estate in cui il sole non tramonta mai per alcuni mesi, e da un lungo inverno in cui, al contrario, il sole non sorge per il resto dell’anno. Abitata dagli inuit, nel 986 la Groenlandia fu colonizzata da alcuni Vichinghi norvegesi. Nel XIV secolo la Norvegia fu annessa alla Danimarca, e con essa anche la Groenlandia. Ancora oggi la Groenlandia appartiene alla Danimarca, ma ha un’ampia autonomia. La popolazione è costituita per l’87% da groenlandesi (inuit ed europei nati in Groenlandia) e per il restante 13% da europei. Le lingue più diffuse sono il groenlandese e il danese, mentre la religione più professata è il luteranesimo. I groenlandesi sostengono di non avere alcun legame con l’Europa, tanto che nel 1985 ha rotto i legami con l’allora CEE e a partire dal 2000 ha avviato le trattative per l’indipendenza. La capitale è Nuuk (o Godthåb).

L'economia

La pesca è l’attività economica principale. Vi sono inoltre diversi giacimenti di criolite e lignite. Nel secondo dopoguerra, inoltre, la Groenlandia ha assunto molta importanza per le previsioni meteorologiche e per il controllo delle rotte che percorrono l’Atlantico settentrionale e il Mar Glaciale Artico.

Registrati via email