Genius 11137 punti

La Grecia

La Grecia è un Paese dell’Europa sud-orientale. Confina a nord con la Bulgaria, la Macedonia e l’Albania, ad ovest è bagnata dal mar Ionio, a sud dal mar Mediterraneo e ad est confina con la Turchia e il mar Egeo.
La Grecia ha un territorio in prevalenza montuoso ed è ricca di penisole e arcipelaghi: ad ovest troviamo la catena del Pindo, che supera i 2000 m di altezza. Ad est e a sud ci sono diversi massicci dove si ergono le cime più alte del Paese: l’Olimpo, il Parnaso e il Cillene. Sull’isola di Creta sorge il monte Ida. Nel Peloponneso invece le montagne non sono raggruppate in massicci e catene, ma sono ammassate, serrate le une alle altre. Questo tipo di territorio rende difficoltosa la costruzione di vie di comunicazione. Le pianure sono poche, di estensione ridotta e di origine alluvionale. La più estesa si trova in Tessaglia e si è formata grazie ai detriti del fiume Penéios. Un’altra importante pianura si stende in Macedonia, ed è nata grazie ai detriti del fiume Vardar (Axios in Grecia). Altri importanti fiumi sono l’Aliàkmon, l’Aspropotamo e l’Akeloo. I fiumi greci hanno un corso torrentizio, cioè sono più ricchi d’acqua nel periodo delle piogge. Le coste sono in genere alte, rocciose e frastagliate. Le penisole principali sono la penisola Calcidica e il Peloponneso. Quest’ultima è collegata al continente da un istmo oggi percorso da un canale. I golfi principali sono il golfo di Corinto, tra il Peloponneso e il continente, i golfi di Orfanion, Cassandra e Salonicco sul mar Egeo, i golfi di Nauplia, Messenia e Laconia sul mar di Creta e il golfo di Arcadia. La Grecia ha numerose isole, spesso riunite in arcipelaghi. Nel mar Ionio si trovano Zante, Cefalonia e Corfù. Nell’Egeo ci sono gli arcipelaghi delle Cicladi, delle Sporadi settentrionali, le Sporadi meridionali e il Dodecaneso, che comprende anche l’isola di Rodi. L’isola greca più estesa è però Creta, a sud del Peloponneso.

Il clima della Grecia, grazie al mare, è mediterraneo. All’interno il clima è più rigido.

Sin dal 3000 a.C. popolazioni indoeuropee occuparono la Grecia fondando molte città-stato. Più tardi vi fu l’invasione dei Dori, che fondendosi con gli abitanti del luogo, diedero vita a una grandissima civiltà, grazie alla quale la Grecia divenne il centro del mondo antico e la culla della cultura occidentale. Attorno al 330 a.C. la Grecia fu invasa da Alessandro Magno e, più tardi, dai Romani. Dopo la caduta dell’Impero romano la Grecia subì diverse dominazioni, fra cui quella turca, da cui si liberò solo nel 1830, diventando una monarchia.

Nel corso della Seconda guerra mondiale la Grecia fu invasa dalla Germania di Hitler e dall’Italia di Mussolini. A partire dal 1967 si instaurò una dittatura militare abbattuta nel 1974. In seguito la Grecia divenne una repubblica parlamentare e, dal 1981, è nell’Unione europea.
La popolazione è formata soprattutto da greci, ma vi sono anche minoranze di turchi e altri stranieri. La popolazione si concentra lungo le coste e nelle città. La lingua più parlata è il greco, mentre la religione cristiano-ortodossa è la più professata. La Grecia è una repubblica parlamentare, divisa in 13 regioni.

L'economia

A causa della scarsità di materie prime l’economia greca ha incontrato enormi difficoltà nello sviluppo per dece

Registrati via email