VIP 2446 punti

L'EUROPA

Le caratteristiche del territorio e del clima
L'Europa si presenta come un'enorme penisola protesa nelle acque marine che la circondano su tre lati; le coste sono ricche di falesie e fiordi,disseminate di numerose isole. Il territorio europeo è composto in prevalenza da pianure e bassipiani (circa il 45%) e da colline (30 %).
Le regioni centro-settendrionali sono costituite in prevalenza da aree pianeggianti (fra cui qelle di antichissim origine dello scudo baltico,attraversate dai principali fiumi europei fra cui Volga,Reno,Danubio) e ricche di laghi (fra cui i più vasti d'Europa,il Ladoga, l'Onega e il Vanern).
I rilievi importanti sono pochi: gli Urali e le Alpi Scandinave. Gli altri sono poco elevati. Le regioni centro-meridionali presentano invece i rilievi più alti d'Europa (Pirenei,Alpi,Appennini,Carpazi,Balcani e Caucaso) e sono le zone geologicamente ''giovani'' del continente,dove si verificano frequenti terremoti ed eruzioni vulcaniche. Le pianure sono poche: le maggiori sono la Pianura Padana e la Puszta ungherese. I fiumi sono più brevi e meno ricchi d'acqua (i principali sono Ebro, Rodano e Po). I laghi più importanti si trovano ai piedi delle Alpi.

Quasi tutta l'Europa ha un clima temperato graze al fatto che è quasi tutta vicina al mare e ai suoi influssi.Tuttavia data la notevole estensione da sud a nord,vi sono ambienti naturali assai diversi. Climi freddi caratterizzano le regioni settendrionali e quelle montuose; climi molto piovosi caratterizzano le coste atlantiche; climi miti e d'estate molto asciutti quelle mediterranee;climi freddi d'inverno,afosi d'estate e non ricchi di precipitazioni caratterizzano invece le zone interne.
Le caratteristiche demografiche
In Europa vivono circa 800 milioni di persone. Dopo un periodo di forte incremento,oggi molti Paesi,soprattutto nell'Europa meridionale e in quella centro-orientale, si trovano in una fase di denatalità .
Quasi dappertutto cresce la speranza di vita e in molti Paesi ricchi si verifica anche il fenomeno dell'invecchiamento della popolazione. Oggi il totale degli europei aumenta quasi solo grazie al movimento migratorio.
Dopo la Seconda guerra mondiale l'Europa è diventata meta di migrazioni internazionali (fino a quel momento è stata invece terre di emigrazione) provenienti da Africa,Asia e America,dirette soprattutto verso i Paesi dell'Europa centro-occidentale e mediterranea. I Paesi che ricevono questi influssi oggi cercano di limitarli e adottano politiche di accoglienza .
Gli insediamenti
L'Europa è una delle aree mondiali più fittamente abitate e urbanizzate: oltre la metà della popolazione vive nelle città. Le principali aree urbane sono le grande megalopoli transnazionale che va dal sud del Regno Unito alla Pianura Padana e comprende quattro grandi conurbazioni : quelle di Londra,del Randstad Holland,della regione renana e della Pianura Padana in Italia.
I caratteri culturali
Oltre il 90% degli europei parla lingue indoeuropee ,distinte in tre gruppi principali: neolatino,germanico e slavo. Estranee a questa ''famiglia'' sono il basco e le lingue uraliche,caucasiche e turco-tatare.
La religione più diffusa in Europa è il cristianesimo (diviso in cattolico,protestante,ortodosso). Oggi però si diffondono i culti degli immigrati,in particolare l'islamismo.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email