Sapiens 656 punti

La Francia

La regione francese comprende un solo stato, la Francia (a parte il piccolissimo Principato di Monaco); alcuni considerano parte di questa regione anche il Belgio, dove il francese è la lingua ufficiale, ma il Belgio e storicamente legato alla Germania, in quanto parte dell'Impero Germanico fino alla fine del 700, e la popolazione di lingua francese è ormai una minoranza. Posta al centro dell'Europa occidentale, affacciata sui due mari che hanno segnato la storia - il Mediterraneo e l'Atlantico - priva di confini naturali ad est, la regione francese è stata per millenni terra d'incontro di popoli e culture che mescolandosi hanno dato vita alla civiltà francese. La Francia è uno degli stati europei di più antica origine, una delle potenze che hanno determinato la storia e la vita culturale dell'Europa e del mondo. Oggi essa non è più una grande potenza mondiale, ma rimane uno degli stati più ricchi ed economicamente sviluppati del nostro continente, ancora in grado di esercitare la propria influenza sulla politica europea. Il francese è tuttora la lingua della diplomazia e se l'inglese l'ha ormai sostituito come lingua internazionale, esso rimane una delle lingue più studiate.

Le coste

Le coste sono alte e rocciose in tutta la parte settentrionale, lungo il canale della Manica e in Bretagna, dove le violente correnti e le maree erodono le grandi scogliere che scendono a picco sul mare. Solo in alcuni tratti i detriti finissimi depositati dal mare hanno creato spiagge sabbiose. Le coste occidentali sono invece basse e lineari. Qui il mare ha accumulato grandi quantità di sabbia formando alte dune e sbarrando il corso dei piccoli fiumi che scendevano verso la costa. Si sono cosi formati stagni costieri isolati dal mare.
Sul Mediterraneo le coste sono basse e sabbiose nella parte occidentale (Linguadoca), più alte e in prevalenza rocciose in quella orientale (Provenza)e in Corsica, dove tutta la costa occidentale è particolarmente frastagliata.

I fiumi

Numerosi, lunghi, ricchi d'acqua, facilmente navigabili con grandi estuari che costituiscono ottimi porti, i fiumi hanno sempre svolto un ruolo importante nell'economia e nella storia della Francia. Le piogge abbondanti, legate al clima oceanico di gran parte della regione, e la presenza di alcune tra le più alte catene europee (Alpi e Pirenei) assicurano a questi fiumi una portata abbondante e regolare che permette di utilizzarli tutto l'anno, sia per l'irrigazione e per l'alimentazione dei serbatoi di acqua potabile, sia per la navigazione.
Il più famoso fiume francese e quello economicamente più importante - anche se non è il più lungo - è la Senna, che attraversa la regione più industrializzata di tutta la Francia, quella parigina.

Lungo il suo corso, ricco di meandri, si trovano tre dei principali porti di Francia: la capitale, Parigi, primo porto fluviale; Rouen porto fluviale e marittimo; Le Havre, porto marittimo posto sull'estuario.
Il fiume più lungo è invece la Loira, che attraversa una vasta zona pianeggiante, dove i nobili francesi si costruirono in passato numerosi castelli oggi meta di molti turisti. Sulla Loira, meno adatta alla navigazione, sorge un unico porto importante: Nantes, posto sull'estuario.
Più a sud scorre la Garonna, che nasce dai Pirenei e ha nella parte alta un corso irregolare di tipo torrentizio. Sul suo profondo estuario, chiamato Gironda, sorge il porto Bordeaux.
Nel Mediterraneo sfocia un unico fiume importante, il Rodano, su cui si trova il porto fluviale di Lione.
Una fitta rete di canali unisce i quattro bacini principali, quelli della Senna, della Loira, della Garonna e del Rodano, collegandoli anche al Reno e alla Mosa ,che scorrono solo per un breve tratto del loro corso in Francia.

Il clima

Il clima francese è influenzato soprattutto dall'Oceano Atlantico, perché nella parte occidentale non vi sono grandi catene di montagne in grado di impedire il passaggio dei venti oceanici.L'influsso dell'oceano diminuisce progressivamente andando verso l'interno,dove le escursioni termiche sono più forti: la Bretagna occidentale ha una temperatura media di 7° a Gennaio e 17°a Luglio; Strasburgo, sul Reno, di 1° a Gennaio e 20°a Luglio. Non vi sono comunque aree con un clima di tipo continentale, come nella vicina Spagna. Sono invece le montagne a creare differenze tra le diverse regioni e in particolare le Alpi,per la loro altitudine, hanno un clima montano nettamente più fresco. Un'altra regione con un clima profondamente diverso è quella sud-orientale, dove è più forte l'influsso del mar Mediterraneo: non a caso è questa la regione francese che ha conosciuto il maggiore sviluppo del turismo estivo.

Registrati via email