VIP 2446 punti

LA GRECIA

I FIUMI

La Grecia non possiede lunghi e importanti fiumi,proprio per la grande frammentazione del rilievo e per la sua vicinanza alla costa; inoltre,a causa delle scarse precipitazioni i corsi d’acqua hanno quasi tutti un regime torrentizio, con piene invernali e prolungate magre estive.
I fiumi principali sono quelli della Macedonia e della Tracia, che però sono greci solo per il tratto terminale del loro corso: il Vardar , che nasce nella Repubblica di Macedonia e si getta nel Golfo di Salonicco, la Struma e la Mesta, che nascono entrambi in Bulgaria e sfociano nell’Egeo, e infine la Marica o Marizza, che nasce in Bulgaria e segna il confine tra la Grecia e la Turchia europea.
Dei fiumi interamente greci i principali sono l’Aliàkmon che sfocia nel Golfo di Salonicco e il Peneiòs che ha formato la pianura della Tessaglia.

IL CLIMA

Il clima in generale è di tipo mediterraneo,con estati calde e asciutte e inverni brevi,miti e piovosi; nelle zone interne montuose invece il clima è di tipo semicontinentale o di alta montagna con maggiori escursioni termiche, estati fresche e ventilate, inverni lunghi e rigidi.
Le precipitazioni concentrate in larga misura nei mesi invernali, sono quasi dappertutto scarse.

GLI AMBIENTI NATURALI

La vegetazione più diffusa nella Grecia continentale e nelle isole è la macchia mediterranea, che interessa le aree pianeggianti,le isole e i pendii meglio esposti dei rilievi fino a una quota di circa 100metri.
L’Epiro e la Macedonia,nella parte settentrionale del Paese, conservano ancora vaste foreste,ma nelle altre zone il paesaggio è stato profondamente alterato da millenni di diboscamenti, dall’intensa erosione, dalle colture agricole e dalle altre attività umane.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email