Ominide 6600 punti

I depositi eolici

I depositi eolici sono strutture formate dall'accumulo di sedimenti trasportati e abbandonati dal vento. I depositi di loess sono estese coperture di limo (o silt), depositato dal vento nel corso di migliaia di anni, che hanno origine da due fonti principali: i deserti e i depositi fluvioglaciali.
I depositi di loess più spessi ed estesi si trovano nella Cina occidentale e settentrionale, dove possono superare i 100 m di spessore.
Come le acque correnti superficiali, anche i venti depositano il proprio carico di sedimenti quando la loro velocità si riduce: la sabbia perciò incomincia ad accumularsi ovunque si presenti un ostacolo in grado di ridurre la velocità del vento. I depositi eolici di sabbia che assumono la forma di cumuli o cordoni sono chiamati dune. Esse hanno in genere profilo asimmetrico con il lato riparato (sottovento) più ripido e il lato esposto al vento (sopravento) inclinato più dolcemente. Man mano che la sabbia si accumula, il versante sottovento diventa più ripido, finché una parte di esso frana per effetto della gravità; questo determina la lenta migrazione della duna nella direzione del movimento dell'aria.

Le dune possono assumere diverse forme, riconducibili ad alcuni tipi principali. La forma e le dimensioni delle dune dipendono da diversi fattori tra cui, in particolare, la direzione e la velocità del vento, la disponibilità di sabbia e la quantità di vegetazione presente.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email