Ominide 13147 punti

Cracovia

Nei vivaci costumi tradizionali, i musicisti riempono della loro musica la storica Piazza del mercato a Cracovia, una delle piazze più vaste d'Europa. giugno è il mese delle manifestazioni musicali e storiche. Fino alla fine del XVII secolo, questa città situata sul fiume Vistola fu la splendida capitale: poi Varsavia le strappò il primato. Nel XVI secolo, Cracovia ebbe il suo periodo di gloria. Il re, Sigismondo I, sposò Bona Sforza, una principessa italiana che chiamò alla corte architetti e artisti per trasformare la capitale in una magnifica città del Rinascimento.
Cosi fu, e ancora oggi visitando Cracovia (unica grande città polacca risparmiata dalle distruzioni della seconda guerra mondiale) si respira un'aria "italiana". L'edificio noto come Mercato dei tessuti, prospiciente la Piazza del mercato e ornato da grandi arcate, il cortile del castello sulla collina di Wavel, la grandiosa cappella funeraria di Sigismondo sono i gioielli rinascimentali di Cracovia. Ma non tutto è arte: la città è anche uno dei centri industriali più importanti, per la presenza del complesso di Nowa Huta, con le sue acciaierie, i cementifici e gli stabilimenti chimici più grandi del paese. Si dice che il nome di Cracovia derivi da Krakus, l'eroico principe che uccise il drago della collina di Wavel e fondò la città.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email