L'Europa ha il primato mondiale nello scambio di merci e servizi; per questo vengono importati dai Paesi extraeuropei:
-materie prime;
-prodotti energetici (gas naturale, minerali, petrolio, uranio, ecc...);
-prodotti chimici (pesticidi, fertilizzanti, ecc...);
-prodotti alimentari (tè, caffè, banane, riso, tabacco, ecc...);
-manufatti a bassa tecnologia (attrezzi agricoli, macchinari industriali, ecc...).
Con i Paesi industrializzati (soprattutto Usa e Giappone) si scambiano manufatti industriali (come computer, cellulari, ecc...). I Paesi più attivi nel commercio sono: Stati Uniti, Germania, Giappone, Francia, Italia, Regno Unito, Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi, Canada, Svizzera, Cina, Corea del Sud, Spagna, Svezia, Danimarca, Austria, Russia e Messico. Gli scambi fra i Paesi dell'UE sono diversi da zona a zona:
-i paesi del Nord esportano prodotti tecnologici, prodotti del sottosuolo e del mare e importano dai Paesi meridionali agrumi, olio e vino;

-i Paesi del Centro Europa esportano cereali, prodotti alimentari e industriali;
-i Paesi mediterranei esportano prodotti agricoli e importano minerali, prodotti energetici e industriali;
-i Paesi dell'Europa centro-orientale (PECO) stanno avviando le loro attività commerciali.

Il turismo europeo è molto sviluppato grazie alle attrattive artistiche, culturali, paesaggistiche. Francia, Stati Uniti, Spagna e Italia sono le mete più gettonate dai turisti (con oltre 200.000 visitatori); seguono Cina, Regno Unito, Messico, Ungheria, Polonia, Canada, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Svizzera, Portogallo, Grecia, Russia, Turchia, Giappone e Malesia.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email