Ominide 13147 punti

Climi temperati
La temperatura media è inferiore ai 20°C, le escursioni termiche annuali sono abbastanza accentuate mentre quelle diurne sono poco notevoli. I venti sono in genere variabili e le piogge sono per stagioni. Distinguiamo:
- il clima continentale temperato, tipico delle medie altitudini, caratterizza l'Argentina, gli Stai Uniti, l'Europa, la Cina e il Giappone, la Nuova Zelanda;
- il clima mediterraneo, tipico del Mediterraneo, che agisce come serbatoio di calore trasmettendo un influsso benefico sulle terre circostanti. La fascia caratterizzata dal clima mediterraneo comprende ampi territori del Europa meridionale. Sono interessate le coste spagnole, quelle della Francia meridionale (la Costa azzurra), gran parte dell'Italia (la parte peninsulare le isole) e le coste della Penisola Balcanica fino all'Asia occidentale e all'Africa settentrionale. Questo tipo di clima è temperato subtropicale, una via di mezzo tra quello atlantico e quello tropicale desertico. Gli inverni sono tiepidi e le estati calde e secche, secondo le zone e l'influenza dei venti. Le temperature medie invernali sono in genere comprese tra i 4° e i 10°C mentre quelle estive raggiungono i 25° e talora superano anche i 30°C.

Climi aridi
I climi aridi sono caratterizzati da escursioni termiche diurne e stagionali molto elevate, causate dalla mancanza di umidità e vegetazione e dall'estrema scarsità o addirittura mancanza di piogge (meno di 250mm). Le aree del pianeta interessate sono situate ai Tropici, dove i raggi del Sole cadono sempre perpendicolari al terreno e dove esiste una sola stagione. Distinguiamo:
- il clima desertico freddo con temperature molto fredde in inverno e molto calde in estate. È un clima che caratterizza le masse continentali dell'emisfero boreale. I deserti freddi si estendono nel centro dell'Asia, il deserto di Giobi in Mongolia, il deserto del Turkestan, del Taklimakan, fino alla Cina occidentale. Nell'America del Nord sono interessati a questo clima il Gran Bacino degli Stati Uniti (Nevada, Utah) ed anche qualche zona dell'emisfero australe, la Patagonia;
- il clima desertico caldo con temperature ai 25°C e piogge del tutto sporadiche. Si riscontra nei deserti del Sahara, dell'Arabia, del Kalahari (Botswana), della Namibia, dell'Australia e del Cile (Atacama), dell'America settentrionale nella Valle della Morte (tra il Nevada e la California), e nel Deserto Dipinto in Arizona.
Climi caldi umidi
I climi caldi umidi hanno una temperatura media non inferiore ai 20°C ed escursione termica annua non superiore ai 10°C. Interessano le aree poste tra i due Tropici, dette intertropicali o tropicali. Distinguiamo:
- il clima tropicale, con un clima sempre caldo con due stagioni, una asciutta e l'altra piovosa estiva. Interessa la fascia posta al limite dei tropici. E' il clima tipico di Senegal, di alcune regioni dell'Africa orientale, degli altipiani del Brasile ecc.;
- il clima subequatoriale, con una temperatura media inferiore ai 25°C e un'escursione termica superiore ai 5° con piogge meno abbondanti della fascia equatoriale. Vi sono due stagioni distinte: un'estate piovosa e un inverno asciutto. Predomina nel Sudan, in alcune regioni del Congo, nel bacino dell'Orinco.
- il clima equatoriale, con temperature medie di 25°C, minima escursione termica e piogge distribuite in tutto l'anno in particolare nei periodi equinoziali, primavera ed autunno (raggiungono i 2000mm). Si riscontra nel bacino del Rio delle Amazzoni e del Congo, nell'arcipelago della Sonda, in tutta la fascia a cavallo dell'Equatore.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email