Città e campagna: l'urbanizzazione

Le città nacquero fra il VI e il IV millennio a.C. nelle regioni del mondo nelle quali lo sviluppo delle attività agricole richiedeva un'organizzazione politica e economica rigorosa: i centri urbani divennero le sedi di coloro (sacerdoti, faraoni, re ecc.) che in ciascuna regione esercitavano il potere.
Per millenni la grande maggioranza della popolazione mondiale ha vissuto nelle campagne per dedicarsi all'agricoltura, che è stata l'attività principale dell'umanità fino alla rivoluzione industriale.
Nel XX secolo la distribuzione degli abitanti fra campagna e città è cambiata profondamente. Agli inizi dell'Ottocento solo il 5% della popolazione viveva in città, a metà secolo era salita al 30%, a fine secolo era quasi al 50% e nel 2006, per la prima volta nella storia, la popolazione urbana ha superato quella delle campagne.

Il fenomeno che abbiamo descritto si chiama urbanizzazione o inurbamento, ed è stato una delle prime conseguenze della diffusione del sistema di produzione industriale, da un lato, e della meccanizzazione dell'agricoltura, dall'altro.

Registrati via email