Ominide 64 punti

Il Canada

Capitale: Ottawa
Forma di governo: Stato federale
Lingua: Francese e Inglese
Moneta: Dollaro canadese
Religione: Cattolica
ISU: 6° posto

La morfologia

Il territorio del Canada si articola in 5 regioni morfologiche.
• L’estremo nord è dominato da pianure, rilievi arrotondati dall’erosione glaciale, laghi, acquitrini e profonde insenature costiere.
• L’est (Terranova, Nuova Scozia, Nuovo Brunswick, Isola Principe Edoardo e parte orientale del Québec), è costituito dalla foce del San Lorenzo, dalle ultime propaggini dell’antico sistema degli Appalachi e dalla Penisola del Labrador.
• Lo scudo canadese circonda a ferro di cavallo la Baia di Hudson; questo territorio si presenta come una superficie monotona in cui abbondano laghi e paludi, attraversata da fiumi molto ramificati. Ai margini dello scudo il paesaggio è punteggiato da laghi di origine glaciale: Gran Lago degli Orsi, Gran Lago degli Schiavi, Athabasca e Winnipeg.

• La regione dei Grandi Laghi, è pianeggiante e intensamente antropizzata. Questa zona costituisce il Canada utile, cioè l’area dove il clima meno ostile ha consentito un intenso sviluppo economico.
• Le montagne dell’ovest formano una fascia larga circa 700km, delimitata da 2 catene parallele: le Montagne Rocciose, a est, e la Catena Costiera, a ovest. Le Montagne Rocciose mostrano profili arditi con creste e picchi scoscesi; la Catena Costiera precipita invece sul Litorale del Pacifico, che risulta movimentato da fiordi e isole, residui di una catena montuosa parzialmente sommersa. Tra le 2 catene si estende un altopiano inciso da diversi fiumi. Il profilo costiero è articolato, con insenature e innumerevoli isole. Particolarmente frastagliate le coste che si affacciano sul Pacifico; basse ma con baie profonde quelle bagnate dall’Atlantico.

L’idrografia

Il Canada è ricchissimo di acque interne: si contano circa 250 000 laghi e una fitta rete di fiumi, dai quali si ricavano ingenti quantità di energia idroelettrica, sebbene molti corsi siano ghiacciati per lunghi periodi dell’anno. I due fiumi principali sono il Mackenzie, che sfocia nel Mar Glaciale Artico, e il San Lorenzo, che si getta nell’Atlantico, dopo aver formato un ampio golfo. Questo corso d’acqua alimenta i Grandi Laghi: Lago Superiore, Huron, Erie e Ontario, in parte in territorio canadese, e Michigan, interamente statunitense.

Il clima

Il clima del Canada è di tipo continentale, ma tutte le regioni settentrionali presentano un clima artico: per 7-8 mesi consecutivi la temperatura media non raggiunge infatti gli zero gradi. Una notevole influenza sul clima canadese è esercitata, sulle coste orientali, dalla corrente del Labrador, che determina condizioni climatiche che quasi polari a latitudini simili a quelle di Londra o Parigi. Analoga influenza hanno le gelide acque della baia di Hudson, che si addentra fin nel cuore del Paese. Nei territori più settentrionali prevale la tundra; a sud delle regioni artiche, nelle zone in cui, a luglio, si ha una temperatura media di almeno 10°C, cresce invece la foresta di conifere. Verso sud-est, alle conifere subentrano le latifoglie, grazie al clima più mite; verso sud-ovest invece, nelle pianure, le foreste sono sostituite da una vegetazione steppica. Il versante oceanico delle montagne dell’ovest ha un clima mite, riceve piogge abbondanti ed è ammantato di magnifiche foreste di conifere.

Le città canadesi

Montreal, metropoli bilingue, ha una marcata impronta europea. È il più importante centro del Québec, la regione della minoranza francofona. La città, che sorge su un’isola, deve il suo nome al Mont Royal, la cima che sovrasta l’intera area. Freddissima in inverno, Montreal si è attrezzata con una città sotterranea, una rete interna di oltre 30km che, grazie a un efficiente servizio di metropolitana, collega uffici, abitazioni, centri commerciali, alberghi, cinema e ristoranti.
• Non lontano si trova Québec. La città vecchia è l’unica fortificata di tutto il Nord America ed è stata inserita dall’UNESCO fra i siti “patrimonio dell’umanità”.

• La città più grande del Canada è Toronto. Per le sue strade si mescolano un centinaio di lingue e si stima che il 40% della popolazione sia originario di Paesi d’oltre-mare. Il simbolo di Toronto è la CN Tower, la torre per telecomunicazioni più alta del mondo. Poco distanti sono le Cascate del Niagara, una delle mete turistiche più visitate d’America.
• L’ovest selvaggio del Canada inizia dalle praterie della provincia di Manitoba, e Winnipeg ne è il capoluogo. All’estremità occidentale si trova a Vancouver, forse la più bella città del Paese, con un clima e una movimentata atmosfera di stile californiano. Si erge su colline che offrono straordinari panorami sull’oceano.

Il settore primario

Solo una piccola percentuale del territorio è destinata all’agricoltura ma grazie all’elevata meccanizzazione la sua produttività è molto alta. Le principali colture sono: frumento, avena, orzo, segale e mais, ma vi sono anche patate, soia, tabacco, barbabietola da zucchero. Semi di lino e colza. Assai rilevante è il patrimonio forestale, costituito da abeti, pini, cedri e aceri. L’allevamento intensivo prevalente è quello dei bovini e dei suini. La pesca è di rilevante importanza, soprattutto quella dei salmoni lungo le coste del Pacifico, di aragoste e merluzzi lungo quelle dell’Atlantico e di trote, storioni e lucci nei laghi.

Industria e risorse

Il Canada è ricchissimo di risorse minerarie ed energetiche: carbone, petrolio, gas naturale, uranio, radio, nichel, oro, platino, diamanti, zinco, rame e argento sono presenti in abbondanza. La principale fonte per la produzione di energia è quella idroelettrica, ma sono anche in funzione 22 centrali nucleari. Nell’industria sono molto importanti i comparti legati allo sfruttamento delle risorse minerarie (metallurgico, chimico) e forestali (produzione di cellulosa, pasta di legno e carta). Sono anche cresciuti i settori ad alta tecnologia: informatico elettronico, aerospaziale, delle biotecnologie, dei prodotti sanitari e delle telecomunicazioni.

Terziario e trasporti

Questo settore è decisamente il più rilevante per occupazione della popolazione attiva e per produzione di ricchezza. Tra i comparti maggiori ci sono il commercio e il turismo. Il sistema dei trasporti è sviluppato; la rete ferroviaria si articola intorno a due grandi sistemi che percorrono tutto il Paese. Per il trasporto su gomma è di particolare rilievo l’autostrada transcontinentale che collega Saint John’s a Vancouver. Il trasporto aereo si avvale di circa 900 aeroporti, di cui 5 internazionali.

Registrati via email