Habilis 7403 punti

I boschi e le foreste

I boschi e le foreste sono ecosistemi propri delle regioni che hanno un clima umido. I boschi sono associazioni di alberi selvatici,di arbusti, di erbe, di muschi, che ricoprono considerevoli estensioni di terreno. I boschi di piccola estensione di chiamano macchie; quelli molto estesi e situati in montagna si chiamano selve. Boschi cedui sono quelli che vengono tagliati periodicamente per ricavare legna da ardere; boschi d'alto fusto o fustaie sono quelli i cui alberi vengono lasciati crescere fino alla maturità. Le foreste sono anch'esse associazioni di alberi, di arbusti, di erbe e di muschi, che ricoprono una vasta superficie di terreno; ma, a differenza dei boschi, non comprendono consorzi di alberi tenuti a ceduo. Si possono distinguere nettamente almeno tre tipi di foreste; le foreste settentrionali caratterizzate dalle conifere sempreverdi, cioè dagli abeti e dai pini; le foreste a clima temperato caratterizzate dalla varietà delle specie vegetali, latifoglie e conifere; le foreste tropicali delle regioni calde e umidi caratterizzate da latifoglie, liane e piante aeree. Di tutti gli ecosistemi terrestri i boschi e le foreste sono quelli più ricchi di forme vegetali e animali. Tra i vegetali ricordiamo: i batteri e i funghi, il castagno, il faggio e le conifere: abete, larice e pino. Tra gli animali ricordiamo: la lepre, lo scoiattolo, l'ermellino e gli altri animali da pelliccia, la volpe, il riccio, gli uccelli, i rettili, la chiocciola, i ragni, gli insetti. Vegetali e animali convivono strettamente legati fra loro nella catena alimentare. Non bisogna credere che gli attuali ecosistemi dei boschi e delle foreste siano ancora quelli originari, cioè quelli che si sono sviluppati spontaneamente sul globo. In numerose regioni, durante il corso dei secoli, l'uomo ha trasformato il volto del suolo, sostituendo ai boschi e alle foreste, coltivazioni agricole più utili . In Italia, per esempio, sono ormai divenute rare le zone rivestite del loro originario mantello vegetale. I vantaggi che i boschi e le foreste offrono sono considerevoli: forniscono legno, rendono stabili i terreni di montagna, regolano le acque piovane e modificano il clima.

-Il legno trova impiego per gli usi più svariati: per tavole, travi, pali, ecc.Inoltre dal legno si ricava la cellulosa da cui si ottiene la carta e il rayon.
-In montagna gli alberi e gli arbusti dei boschi, con il loro apparato radicale imbrigliano i terreni in pendio ed impediscono le frane; mentre i muschi e l'humus del sottobosco trattengono buona parte dell'acqua piovana per poi cederla lentamente. Sui monti privi di vegetazione, invece, la pioggia scende con violenza trascinando a valle molti detriti, facendo gonfiare improvvisamente i torrenti e provocando talvolta disastrose alluvioni.
-Infine i boschi e le foreste con la traspirazione delle foglie, inviano nell'atmosfera una enorme quantità di vapore acqueo che rende il clima umido e fresco.

Registrati via email