Ominide 1660 punti

La biodiversità in pericolo

Al posto di biodiversità, sarebbe più opportuno parlare di biovarietà, in modo da evidenziare non tanto la diversità, ma quanto la varietà. Tutti i vegetali e gli animali occupano un posto e hanno un ruolo ben preciso nei rispettivi ambienti e fra loro si creano legami ed equilibri complessi. Cosi, quando una specie scompare, è in pericolo tutta la catena di vita della quale fa parte. La presenza di un gran numero di specie di esseri viventi è una forma di difesa per la natura.
Infatti, se un qualsiasi evento dovesse distruggere completamente tutti i vegetali o gli animali di una determinata specie, quelli più simili a loro li sostituirebbero. Nuove specie nascono e altre scompaiono. L'estinzione è un fatto naturale. Non è invece naturale il ritmo con cui si stanno estinguendo a causa dell'uomo che tende con la sua azione ad alterare l'equilibrio naturale.

Anche in agricoltura si verifica lo stesso fenomeno. Il che è molto grave, perché la perdita di biodiversità nell'agricoltura ha come conseguenza una diminuzione irreversibile di materiale genetico. La perdita delle biodiversità è evidente nel caso della fauna marina. Tutto l'ecosistema mondo è dunque malato e la perdita della biodiversità è un fortissimo segnale d'allarme.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email