L'Australia


Territorio e climi

.
L'australia é situata nell'emisfero Australe, tra l'Oceano Indiano e l'Oceano Pacifico, ed è il sesto Paese al mondo per estensione. Ha una forma compatta e quasi quadrangolare.
Il territorio è uniforme: è costituioto da estesi tavolati e da rilievi. Può essere suddiviso in tre aree morfologiche: nella parte centro-occidentale vi è lo Scudo Australiano, un vasto tavolato che occupa due terzi della superficie; parallela alla costa orientale si sviluppa per 3000 km la Grande Catena Divisoria, che raggiunge le massime elevazioni nella parte meridionale; infine, nella parte centrale si estende il Grande Bacino Artesiano, un bassopiano che in alcune parti si abbassa sotto il livello del mare. L'australia è èer lo più arida: molti bacini idrografici sono endoreici, cioè non hanno sbocco al mare e le acque si perdono nel terreno. Il principale sistema idrografico è formto dal fiume Darling e dal Murray.
Nelle regioni settentrionali il clima è tropicale umido ed è presente la foresta tropicale, mentre le costre sud-occidentali hanno un clima mediterraneo. Verso l'intrno compare la savana e quindi la steppa australiana; e nelle regioni ancora più interne, si trova il deserto.

La storia

.
I primi abitanti furono piccoli gruppi di aborigeni che vivevano grazie alla raccolta di frutti e alla caccia. Gli europei arrivarono nel 1788, quando il Regno Unito ci fondò una colonia penale, formata da un migliaio di persone, la maggior pèarte deportati. Poi arrivarono anche colini liberi per coltivare la terra e allevare animali. Dalla metà del XIX secolo, con la scoperta di giacimenti d'oro, ebbi inizio una forte migrazione dall'Europa. Gli aborigeni vennero sterminati o portati in riserve.

La popolazione

.
Dopo l'arrivo dei primi coloni, arrivarono molti flussi migratori provenienti dai Paesi anglosassoni fino alla seconda metà del Novecento, quando è stata permessa anche l'immigrazione da altri paesi europei come Italia, Germania, Spagna. Grecia e Paesi Bassi; questo ha contribuito a diversificare la composizione etnica della popolazione. Dalla fine degli anni 70 vengono ammessi solo chi porta capitali da spendere in attività produttive o chi è in possessi di titoli professionali richiesti in determinati settori.
L'inglese è la lingua ufficiale. Il Cristianesimo è la religione più diffusa; quasi un quinto della popolazione si dichiara ateo.

Insediamenti e vie di comunicazione

.
L'australia è uno degli Stati meno densamente popolati del mondo. La maggior parte degli australiani vive in città, nelle cinque maggiori aree metropolitane sviuppate attorno alle capitali dei principali Stati. Negli ultimi vent'anni sono cresciuti anche i centri di piccole e medie dimensioni, con funzioni residenziali o turistiche.
A parte Camberra, la capitale federale, e Brisbane, le città australiane hanno in genere piccole dimensioni ma sono al centro di vasti e popolosi agglomerati. Tutte le grandi città sorgono sul mare e hanno una struttura urbanistica simile: il centro cittadino è separato dalle zone residenziali, con case basse e strade alberate.

Le principali città

.
Sydneyè la capitale del Nuovo Galles del Sud e principale porto del Paese. Il primo insediamento fu costituito, nel 1788, da un gruppo di detenuti britannici. La City ha un aspetto nordamericano.
Melbourne, capitaloe del Victoria, ha una caratteristica struttura a scacchiera, tipica delle città nordamericane. E' il principale centro del commercio di lana e prodotti agricoli ed è il primo polo culturale del Paese.
Brisbane, capitale del Queensland e importante polo industriale, deve il proprio sviluppo alla vicinanza di giacimenti di carbone e petrolio.
Perth è la capitale dell'Australia Occidentale: la vicina Fremantle costituisce il porto marittimo da cui partono cereali, oro e carbone.
Adelaide è la capitale dell'Australia Meridionale ed è divisa il due zone: una commerciale e una industriale.

Le vie di comunicazione

.
La rete stradale è ben estesa e sviluppata lungo le coste. Le ferroviesono in fase di ristrutturazione per uniformare le differenze tra le diverse aree del Paese. Molto importante è il sistema portuale, sia per i collegamenti interni sia per quelli internazionali: viene utilizzato soprattutto per il trasporto di minerali e combustibile. I principali porti sono: Sydney, Melbourne, Fremantle, Newcastle, Adelaide e Brisbane. Il trasporto aereo è molto importante nei collegamenti internazionali, ma anche in quelli interni grazie ai 480 aeroporti.

Economia

.
L'australia è uno dei paesi più avanzati del mondo. Fino as alcuni decenni fa l'economia dipendeva dall'esportazione di materie prime. Adesso quasi il 70% del PIL è generato dal settore terziario.

Agricoltura, allevamento e pesca.

Il settore primario è fondamentale per l'economia australiana. Solo il 6,6% del suolo viene coltivato, ma la produzione soddisfa il fabbisogno interno e alimenta le esportazioni di cereali, grazie all'uso di tecniche avanzate e macchinari moderni. E' diffusa anche la frutticoltura, sia tropicale (banani e ananas, nel Queensland), sia temperata(mele e pere, in Tasmania e nel Victoria. Si stanno espandendo le colture di agrumi e della vite, grazie agli agrocoltori italiani immigrati. Tra le colture industriali, al primo posto c'è la canna da zucchero, seguita da cotone, lino e tabacco.
L'allevamento è fondamentale, grazie a vaste aree a prato e pascolo permanenti; l'allevamento ovino produce elevate quantità di lane prgiate e di carne.
La pesca è rivolta soprattutto alle specie pregiate. quali ostriche e aragoste.

Le risorse minerarie

.
L'Australia è tra i maggiori produttori mondiali di minerali, tra cui bauxite, piombo, ferro, zinco, oro e nichel. Negli ultimi anni sono stati individuati anche giacimenti di minerali rari e pregiati, tra cui tungsteno, molibdeno, cobalto e uranio.

L'industria.

Il processo di industrializzazione è stato favorito dalla ricchezza di risorse minerarie, la manodopera qualificate e dalla vicinanza ai grandi mercati dell'Asia e dell'Oceania. L'industria si basa sulla trasformazione delle materie prime ed è localizzata nelle grazi aree urbanizzate e nei principali giacimenti.

Il settore terziario.

Il terziario, principale settore economico australiano, si concentra nelle città, dove offre servizi di alto livello e occipa gran parte della popolazione. A Sydney si trova una delle principali Borse valori del Pacifico. Il commercio è fondamentale: l'Australia è infatti uno dei maggiori esportatori di risorse minerarie e agricole a livello mondiale. I principali prodotti esportati sono: lana, carvi, vibo, zucchero, minerali, prodotti chimici, farmaceutici, macchinare e autovetture. L'interscambio si svolge con Giappone, Cina e USA, Il turismo internazionale è in crescita; i turisti provengono dal Giappone, Nuova Zelanda, Unione Europea e Stati Uniti. Le principali attrazioni sono il ricco patrimonio di ambienti naturali, tra cui la Grande Barriera Corallina e la testimonianza della coltura aborigena.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email