Ominide 13147 punti

Man mano che ci si avvicina all'Equatore ci si inoltra nella savana, il regno delle erbe e degli animali più grandi della Terra, giraffe, rinoceronti, zebre, leoni, leopardi, ghepardi.. Questo ambiente è considerato di transizione perchè posto tra le foreste equatoriali e i deserti dei tropici e presenta familiarità con ntrambi. Nelle vicinanze dei deserti si ha la savana spinosa, con una vegetazione formata da arbusti spinosi e ciuffi d'erba, distanziati tra loro, viceversa nelle zone delle foreste tropicali, dove permane una forte umidità, si ha la savana boscosa e umida che si presenta come una boscaglia rada e luminosa. La savana è caratterizzata dalla presenza di due stagioni, ad un periodo limitato di piovosità succede un altro siccitoso. Per questo motivo prevalgono erbe folte ed alte (soprattutto graminacee nella savana africana), frammiste a cespugli e ad alberi rari, isolati o a gruppi con caratteri marcatamente xerofili. La savana, proprio per la collocazione presenta una grande varietà di paesaggi: le aree più estese sono in Africa, nel bacino del Congo e nell'Alto Nilo; occupa anche vaste zone nel Sudamerica, lungo il fiume Orinoco dove prende il nome di Ianos nel Venezuela e a sud della foresta amazzonica, in Brasile di campos cerrados, savana boscosa umida e campos limpos, praterie prive di alberi. In Australia viene chiamata scrub e occupa la fascia settentrionale del continente; nell'Africa australe prende il nome di bush. Aree a savana meno estese si trovano anche in India, nel Deccan.

Le differenze dipendono soprattutto dalla quantità delle precipitazioni. Nella fascia equatoriale, l'ambiente dominante è la foresta pluviale o equatoriale, chiamata anche foresta vergine. È l'associazione vegetale che consta di grandi alberi con fitto fogliame, appartenenti a svariatissime specie e di piante arbustive e rampicanti i cui rami si intrecciano e si sovrappongono e le cui radici sono aeree come quelle delle liane, che si appoggiano su tronchi e su rami per raggiungere la luce, nonche di erbe giganti (sottobosco). Un numero incredibile di animali vive in questo ambiente: uccelli, insetti, scimmie, coccodrilli, giaguari, armadilli, anacoda e rettili vari. La vegetazione rigogliosa e lussureggiante comprende diversi tipi di palme, l'albero della gomma, il cacao,l'ebano, l'albero del pane, le tipiche felci arborescenti ecc. La foresta tropicale, meno ricca di specie di quella equatoriale, occupa la fascia, talvolta larga anche centinaia di metri, costeggiante le rive dei corsi d'acqua perenni; forma così un tunnel e prende il nome di foresta a galleria. Le foreste equatoriali, ricche di alberi, producono quasi la metà di tutto il legno esistente al mondo. La fauna più diffusa è quella delle specie arboricole (cioè abitatrici degli alberi); predominano le scimmie, tra gli uccelli, le civette, i tucani, i rondoni e i colibrì.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email