Zaidon di Zaidon
Ominide 320 punti

Il Senegal

Il territorio, in gran parte pianeggiante, si eleva leggermente a sud-est, al confine con il Mali. I fiumi più importanti sono il Senegal e il Gambia. Le coste sono basse e lineari, a eccezione della Penisola di Capo Verde. La parte settentrionale presenta le caratteristiche semidesertiche del Sahel, mentre a sud la vegetazione è più abbondante, con aree paludose e foreste. Il clima è tropicale, più secco al nord e piovoso a sud. La popolazione è concentrata nelle regioni costiere. A Dakar, la capitale, il porto e il centro commerciale più importante del Senegal, si concentra più di un quarto della popolazione. Sono presenti vari gruppi etnici, la maggioranza dei quali appartiene al ceppo sudanese. Ex colonia francese, il Senegal è una repubblica indipendente dal 1960. La lingua ufficiale è il francese. Più del 90% della popolazione è di religione musulmana. Il Senegal presenta un'economia relativamente più sviluppata rispetto agli altri Paesi della regione. La maggioranza della popolazione è occupata nel settore primario. I principali prodotti agricoli per il consumo interno sono: miglio, sorgo, riso, manioca. Diffuse le piantagioni di arachidi, cotone, canna da zucchero. Negli ultimi anni è stata potenziata la pesca, finalizzata all'esportazione. I fosfati naturali sono la maggiore risorsa mineraria. I giacimenti petroliferi, rilevati al largo delle coste, non sono sfruttati. Le industrie principali sono quelle alimentare, tessile, dell'abbigliamento e petrolchimica. Il turismo è un settore in crescita.

Registrati via email