Ominide 2324 punti

Risorse minerarie

Le risorse minerarie comprendono tutti i prodotti del sottosuolo e dei fondali marini.
Il tempo di formazione dei minerali è lunghissimo, perciò vengono considerate esauribili.
L’attività mineraria si svolge in 4 fasi:

1. La prospezione, attività preliminari di riconoscimento sul terreno;
2. L’esplorazione, verifica degli indizi dalla prospezione e elaborazione di uno studio di fattibilità tecnico-economico;
3. L’estrazione, avviene in galleria o a cielo aperto, sistema meno costoso e meno pericoloso, ma devastante per l’ambiente;
4. Il trasporto, per via marittima verso le principali zone industriali.

La distribuzione non è affatto omogenea, infatti le zone più ricche di minerali sono:
• L’Africa centro-meridionale;
• La fascia occidentale del continente americano;

• La catena dei Monti Urali in Russia e la Siberia.

I Paesi industrializzati sono forti importatori di risorse minerarie, ma alcuni di loro sono obbligate ad acquistarle perché ne sono privi. E quindi tentano di limitare la propria dipendenza attraverso la ricerca di materiali sostitutivi.
Per molti minerali (oro, argento, rame, piombo, stagno, zinco), la disponibilità prevista è inferiore ai 60anni.
Per ritardare l’esaurimento, sono state considerate nuove arre geografiche come l’Antartide e trovare altri materiali di sostituzione, infine, è necessario attuare anche re politiche:

• Il risparmio;
• Il riciclaggio;
• L’allungamento del ciclo di vita dei prodotti.

Registrati via email