_kia96_ di _kia96_
Ominide 1825 punti

Nord e sud del mondo

Nord e Sud, di per sé, non sono che due punti cardinali: ma, negli ultimi vent'anni, si è cominciato a parlare di Nord e di Sud come di due blocchi di paesi caratterizzati da somiglianze economiche, più che geografiche.
Il Nord corrisponde ai paesi più ricchi (per la maggior parte collocati nell'emisfero settentrionale), più industrializzati, dove le condizioni di vita sono buone, dove minore è il numero di abitanti, ma maggiori sono i consumi; ospita un miliardo e 200 milioni di persone, pari al 23 % della popolazione terrestre, ma si garantisce 1'84 % del prodotto lordo mondiale.
Il Sud è la zona povera del mondo, dove la vita è difficile e precaria; accoglie quattro miliardi e 100 milioni di persone, ma partecipa al prodotto lordo per una quota pari al 16 %.
Ogni abitante del Nord del mondo dispone dispone di una ricchezza che è quasi 19 volte più alta di quella di un abitante del Sud.

La divisione Nord/Sud: economica più che geografica
I Paesi sottosviluppati sono dotati di risorse naturali, ma non riescono a creare proprie industrie.Ci sono spesso conflitti sociali e difficili situazioni politiche; le prospettive di sviluppo economico esistono, ma sono molto deboli.
Tra tali Paesi sono compresi diversi Paesi dell'Africa, dell'Asia e del versante occidentale del Sud America.
Paesi profondamente sottosviluppati o arretrati: le risorse naturali sono molto limitate o mancano del tutto e non vi sono prospettive di miglioramenti economici.Buona parte dell'Africa, alcuni Paesi asiatici e latino-americani si trovano in queste condizioni.

Registrati via email