asme98 di asme98
Habilis 259 punti

Republica islamica

La Repubblica Islamica del Pakistan è uno stato dell'Asia meridionale che ha più di 200 milioni abitanti, e infatti è il sesto stato più popoloso del mondo: oltre ad essere il secondo maggior stato musulmano nel mondo dopo l'Indonesia, è anche un membro importante dell'Organizzazione della Conferenza Islamica, ovvero un'organizzazione che ha come finalità la salvaguardia degli interessi e lo sviluppo delle popolazioni musulmane nel mondo. Il nome Pakistan nasce dal persiano pak- (puro) -istan (paese) che dunque significa "paese puro", ma è anche composto dalle iniziali dei popoli o regioni più importante: Punjab, Afghani, Kashmir e Sind.
Il territorio arriva, a nord, alle vette del Karakoram e dell'Hindukush, comprende la larga valle dell'indo fino al mare arabico e, a ovest, l'altopiano stepposo del Belucistan. Il maggior corso d'acqua del Pakistan è l'Indo, che nasce in Cina, e scorre per la maggior parte del suo corso in Pakistan, toccando tutte le province eccetto il Belucistan. Diversi fiumi importanti, interconnessi mediante il maggior sistema mondiale di canali, si immettono nell'Indo prima che esso sfoci nel mare Arabico.

Per quanto riguarda il clima invece, il Pakistan del nord tende ad avere precipitazioni maggiori nella parte meridionale del paese.
Nel sud-est, il confine con l'India passa per un deserto piatto, noto come deserto del o Thar. Il Baluchistan centro-occidentale ha un altipiano desertico, circondato da montagne non molto alte. La maggior parte del Punjab, e parti del Sindh, sono pianure fertili dove l'agricoltura riveste molta importanza. All'interno del paese, nelle valli dove sorgono le città di Jacobabad e Sibi, si raggiungono le temperature più alte dell'intero continente asiatico che possono appunto raggiungere +52 °C / +53 °C. ma grazie a questo clima è favorita la coltivazione del cotone ma il cibo principale è il frumento che vieni anche esportato , è alta la produzione di mais e di legumi (ceci). La metà del valore delle esportazioni è data dal cotone ed è importante l'allevamento: 80 milioni fra ovini e caprini, più 26 milioni di bufali e 24 di bovini, per i quali non esistono gli impedimenti religiosi induisti, mentre l'islam vieta i maiali.
Le principali fonti di energia sono gli impianti idroelettrici dell'Indo e dei suo affluenti, inoltre anche qui come nella maggior parte dei paesi arabi c'è l'estrazione del petrolio e gas. Al momento della separazione, le industrie si trovano quasi tutte nella parte indiana. Nel Pakistan ci sono comunque industria siderurgica, del cemento, chimica, tessile e meccanica
Per il montaggio de automobili e di altre macchine. Sono numerosi le piccole fabbriche che producono anche per i mercati ricchi, con forte sfruttamento minorile perché le piccole dita dei bambini sono adatte a fare i nodi dei tappeti, a cucire palloni da calcio e a montare giocattoli di poco prezzo.
Questo paese, che ha un terzo degli abitanti in condizione di povertà totale, si è dotato però di bombe atomiche.
Karachi è la più grande città del paese, porto e scale aereo internazionale, non è la capitale, che è una modernissima città amministrativa nuova costruita nel nord, Islamabad.

Registrati via email