ag172d di ag172d
Ominide 312 punti

Oggi alcuni bambini non hanno diritti e il lavoro minorile è illegale ma non è scomparso, e tutti i morti che hanno dato la vita per i diritti dei bambini non sono serviti a niente. Questo problema è presente soprattutto nei paesi poco sviluppati dove la soglia di povertà è altissima. Il paese con il maggior numero di bambini lavoratori è l’India, dove i bambini sono impiegati nel settore agricolo, industriale e manifatturiero. Riforme economiche hanno trasformato il paese nella seconda economia a più rapida crescita ma nonostante ciò il Paese soffre ancora di alti livelli di povertà, analfabetismo e malnutrizione.
Le prime civiltà fiorirono nella valle del fiume indo tra il III millennio a.C. Nel 300 d.C. fu unificata sotto un unico impero e nel 500 d.C. la civiltà conobbe il suo massimo splendore. Dopo il mille gli arabi invasero l’India e iniziò a diffondersi l’islamismo. Nel 1494 Vasco da Gama raggiunse Calcutta, colonizzando il paese; dopo di lui arrivarono olandesi, francesi e inglesi. La Gran Bretagna riuscì ad assumere il controllo dell’india e nell’800 fu direttamente posto sotto il governo della monarchia. Nel XX secolo nacque un movimento per l’indipendenza sotto la guida di Gandhi: predicava un nuovo metodo di lotta basato sulla non violenza. Nel 1947 l’Inghilterra concesse l’indipendenza, dopo la quale si formarono Pakistan e Indostan. Questa spartizione causò violenti scontri tra musulmani e indù e provocò la morte di oltre 10 milioni di persone. Gandhi fu assassinato nel 1948 da un’estremista indù.

L’India è bagnata dall’Oceano Indiano, dal Mar arabico a ovest e dal Golfo del Bengala a est. Le coste sono piatte e uniformi. Appartengono all’Unione indiana gli arcipelaghi delle Andamane, delle Nicobare, le Laccadive e Minicoy.
Il territorio si divide in tre regioni:
 la zona himalaiana, che comprende il kashmir e il Sikkim. Fanno parte le catene sub himalaiane.
 La pianura del Gange, dove scorre l’omonimo fiume. La zona è soggetta a inondazioni, soprattutto in mesi estivi, a causa delle piogge monsoniche.
 La penisola del Deccan formata da una tavolata delimitata da due cordoni montuosi: i Ghati Orientali e i Ghati Occidentali.
Il clima è molto diversificato: si passa dal clima montano in settentrione e tropicale e poi equatoriale a sud.
L’India è il secondo paese per numero d’abitanti dopo la Cina. Il paese ha un ritmo di accrescimento molto veloce, anche se la fecondità media è diminuita. La densità media non è molto elevata perché il paese è vasto, nel paese sono presenti numerose etnie. Le lingue ufficiali sono sedici, ma esistono migliaia di dialetti. La religione più diffusa è l’induismo, l’islam è diviso dalle sette sunnita e sciita. La maggior parte della popolazione vive nei villaggi, spesso senza strade acquedotti e fogne. La capitale, Delhi, è una città caratterizzata da contrasti sociali: numerosi sono i disoccupati, i lebbrosi… Altre città sono Calcutta e Bombay , alcuni diritti dei bambini vengono violati perché vivono nelle malattie e nello sfruttamento. L’agricoltura è l’attività più praticata, i prodotti importanti sono gli ortaggi, la canna da zucchero, il caffè e le spezie. Si allevano bovini e bufali, per il latte e il lavoro nei campi.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email