Ominide 8039 punti

La globalizzazione dell’economia

La ricchezza di un Paese oggi dipende sempre di più dagli altri paesi. Vi è quindi un’interdipendenza delle economie dei singoli stati. Per questo se oggi l’economia di un paese è in grave difficoltà o in forte crescita vi sono conseguenze positive o negative anche in altri Paesi.
L’economista Wallerstein ha coniato il termine sistema-mondo per indicare la stretta relazione tra gli Stati.
Nel sistema-mondo sono fondamentali i mezzi di comunicazione che permettono maggiori scambi commerciali e più frequenti scambi di denaro. Al centro della globalizzazione ci sono le imprese multinazionali che è un’impresa che ha filiali in molti paesi del mondo e che genera scambi su scala mondiale.
Queste imprese vendono sul mercato mondiale dove concorrono con altre imprese che producono lo stesso tipo di prodotto.
Le azioni che le imprese fanno hanno conseguenze importanti dove hanno sede; infatti se uno stabilimento chiude perché è improduttivo è evidente che molti lavoratori saranno disoccupati.

I problemi della globalizzazione
La globalizzazione dell’economia ha portato vantaggi (comunicare con tutto il mondo) ma ha dato origine a vari problemi.
• Divario tra ricchi e poveri
• Divario tra cittadini ricchi e poveri
• Maggior rischio di crisi per tutti i paesi
• Problema di tipo ambientale a causa dell’inquinamento
• Globalizzazione della malattia (rapidità di diffusione del contagio)

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email