daddy8 di daddy8
Ominide 1072 punti

Fiumi e laghi

I fiumi sono dei corsi d'acqua, il cui punto di origine prende il nome di sorgente, che generalmente è una montagna, ma può essere anche un ghiacciaio. Questi fiumi scorrono su solchi ricoperti dall'acqua del fiume stesso, che prendono il nome di letto, i cui limiti laterali prendono il nome argini, che però non sono sempre presenti, e possono essere naturali o artificiali, e servono per contenere l'acqua ed evitare che questa dilaghi nei terreni circostanti. L'alveo, invece, è lo spazio concavo occupato dall'acqua. Il bacino è invece quell'area in cui l'acqua proveniente dalle precipitazioni si accumula, mentre la valle è l'intero territorio su cui è presente il fiume. Nel momento in cui il fiume nasce, esso è un ruscello di piccole dimensioni, per poi diventare torrente con flusso irregolare; inizialmente l'alta pendenza ne aumenta la velocità, per poi andare a diminuire man mano che la quota scende. Un fiume, durante il suo corso, può andare a finire su un altro fiume, il quale prende il nome di affluente e, solitamente, un fiume finisce sempre o su un altro fiume appunto, o sul mare; questo punto di uscita prende il nome di "foce". Esistono due tipi di foce: "a delta" e "a estuario". La prima si ha quando il fiume si "ramifica", cioè si apre in diversi rami nel punto d'uscita, mentre la seconda si ha quando l'uscita del fiume ha una forma simile ad un imbuto. Naturalmente non tutti i fiumi hanno le stesse caratteristiche: ognuno può diversificarsi dagli altri per dimensioni, profondità, larghezza, lunghezza ecc. La massa d'acqua trasportata dal fiume prende il nome di portata. Il fiume, qualora ricevesse altri corsi d'acqua diventa un torrente.

I laghi sono invece delle distese di acqua permanenti, situati all'interno di cavità della superficie del pianeta. Generalmente, l'acqua contenuta in un lago proviene da fiumi che "escono", i quali, prendono il nome di immissari, mentre gli emissari, al contrario, sono i fiumi che si generano dal lago. Il lago può anche formarsi in seguito a grandi piogge, la cui acqua non trova vie d'uscita e pertanto si accumula, I laghi si distinguono solitamente in base alla loro origine, possiamo così individuare:

-laghi craterici: quando un lago è presente su un vulcano ormai spento.
-laghi tettonici: quando un lago è presente su uno sprofondamento della crosta terrestre.
-laghi artificiali: quando è l'uomo a creare dei "confini" chiusi per arginare i flussi d'acqua.

-laghi glaciali: formati in seguito a scavature dettate dalle masse di ghiaccio.
-laghi costieri: quando l'insenatura di un lago è bloccato da una striscia di sabbia.

Registrati via email