Ominide 35 punti

Eratostene di Cirene

Eratostene di cirene è stato un matematico, astronomo, geografo e poeta greco antico.
Fu proprio lui, Eratostene, ad intrudurre il termine "Geografia" poichè secondo lui significava grafica della terra. Può anche essere considerato come il fondatore della geografia matematica poichè egli usò sistematicamente il sistema delle cordinate sferiche, costituite da longitudine e altidudine.
Scrisse una mappa dell'Egitto formato dai seguenti posti: Nilo, Isole britanniche, Celyon, Mar Caspio sino all'Etiopia.
La misura del meridiano terreste fù una delle più grandi scoperte di Eratostene di Cirene che stimò per esso una lunghezza di 252.000 stadi con un errore, ovvero assumendo una lunghezza compresa tra i 155 e 160 metri.
Il procedimento: considerò Syene e Alessandria (Syene, l'odierna Assuan )distanti tra loro 5.000 stadi, facendo l'ipotesi semplificativa che fossero sullo stesso meridiano e che Syene fosse esattamente sul Tropico del Cancro, in modo che, alle 12 del solstizio d'estate, si poteva suppore che a Syene il sole fosse allo zenit, ovvero con i raggi perfettamente verticali. In questo modo, l'angolo di incidenza dei raggi solari misurato ad Alessandria, corrisponde all'angolo con il vertice al centro della Terra contenuto tra le semirette che lo congiungono alle due città.

L'errore che commise era solo del 1,5%.

Registrati via email