Erectus 1122 punti

CLIMI NEL MONDO

Le variazioni della temperatura dividono la terra in 5 zone climatiche:
- la zona torrida o intertropicale che è delimitata da due tropici a nord tropico del cancro a sud tropico del capricorno;
- la zona polare artica (comprende il polo nord);
- la zona polare antartica (comprende il polo sud)
- la zona temperata boreale che si estende fra il tropico del cancro e il circolo polare artico;
- la zona temperata australe si estende fra il tropico del capricorno e il circolo polare antartico.
Climi tropicali, all’interno della zona torrida giorno e notte hanno la stessa durata, i raggi del sole cadono perpendicolarmente per tutto l’anno così la temperatura è costante ed elevata. Nella fascia dell’equatore le piogge sono giornaliere (più di 2000 millimetri l’anno), se ci si allontana dall’equatore verso i tropici (sia a nord sia a sud) le precipitazioni diminuiscono e ci sono due stagioni di 6 mesi ciascuna: la stagione delle piogge e quella secca. Vicino ai due tropici le precipitazioni sono scarse tanto da creare un ambiente privo di vegetazione, il deserto.

Climi temperati, i climi temperati hanno in comune l’alternarsi delle 4 stagioni con temperature variabili, ma senza eccessi. All’interno delle zone temperate ci sono diversi climi dovuti alla diversa latitudine e altitudine infatti si passa dal clima temperato freddo (vicino ai circoli polari) a quello temperato fresco e umido fino al clima temperato caldo.
Climi freddi, ai poli dove le temperature sono bassissime normalmente sotto i -30°c,ci sono due stagioni: un lungo inverno e una breve primavera. Le temperature sono sempre basse a causa della forte obliquità dei raggi solari.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email