giovv di giovv
Ominide 12 punti

L’America Meridionale

IDROGRAFIA.
I fiumi sono numerosi, seguono vari percorsi e per lo più si riversano nell’Oceano Atlantico. Il Rio delle Amazzoni con i suoi affluenti raccoglie 7.050.000 km² di acque nel bacino idrografico più vasto del mondo. Il sistema fluviale del Rio de la Plata è dal punto di vista commerciale il più rilevante continente. Nel suo estuario sboccano Uruguay e Paranà dove si crea una via di sbocco verso l’Oceano Atlantico per arrivare ad avere attivissimi porti come Montevideo e Buenos Aires, consentendo l’accesso alla fertilissima Pampa. Nell’America meridionale sono pochi i laghi di grande estensione, ma i due più famosi sono: il Titicaca confinante con Bolivia e Perù, che è lo specchio d’acqua dolce più elevato del mondo, si trova nelle Ande a quasi 4.000 metri di altitudine e ha una superficie di 8.446 km². Ancora più grande è il lago Maracaibo, in Venezuela, con una superficie di 13.600 km².


CLIMA.
Il clima di questo Continente è vario, nonostante vi siano zone di caldo torrido o di freddo irruente. Tutta l’America meridionale in linea di massima ha un clima piuttosto caldo ad eccezione delle Ande, dove fa sempre freddo. Nelle zone equatoriali o pianeggianti il clima è caldo umido. Il Continente riceve piogge grazie ai venti provenienti dall’Oceano Atlantico e dal Pacifico. A est delle Ande si registra una piovosità condizionata dagli alisei, mentre a ovest della Cordigliera i venti umidi favoriscono piogge abbondanti nel Cile centrale e meridionale.

ALTOPIANI.
A sud della foresta amazzonica si estende la grande regione degli altopiani, che comprende l'altopiano del Brasile e il Mato Grosso, mentre altopiani rocciosi coperti di erbe stente e arbusti caratterizzano la Patagonia, situata ai margini delle Ande nella parte sudoccidentale, mentre terminano a est verso la costa, con rilievi granitici dalle cime arrotondate chiamati "pan di zucchero".

ECONOMIA.
L’America meridionale è fondamentalmente un Paese agricolo. Il caffè proviene da Stati come la Colombia e il Brasile, i cereali e la carne dalla regione della Pampa e vengono esportati e scambiati in Nord America e in Europa. Tuttavia il patrimonio minerario, forestale e l’agricoltura sono ancora ben poco sfruttati, la carenza di capitali, le enormi distanze, il territorio e lo squilibrio socioeconomico contribuiscono a questa situazione.

Registrati via email