• Udine / Lingue / Lingue
  • Consigli per uno studente di lingue un po\' anomalo

simonetonight-votailprof
simonetonight-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao,
sono uno studente di 21 anni che sta finendo il terzo anno del corso di ingegneria energetica al Politecnico di Milano. Purtroppo mi sono reso conto piuttosto tardi che la mia vera passione sono le lingue e sto pensando di ricominciare con una laurea triennale in lingue e letterature straniere a settembre (dovrei laurearmi a luglio). Durante i tre anni al Politecnico ho studiato per conto mio l’inglese (che studio autonomamente da più di 5 anni e parlo tutti i giorni), il tedesco (autonomamente fino ad un livello B1) e un po’ di francese.
La mia idea sarebbe studiare inglese, tedesco e magari una terza lingua.

Mi trovo adesso a decidere quale università scegliere. Le alternative che ho in mente sono:
- Italia: sto considerando l’università di Udine e la Ca’ Foscari di Venezia di cui mi hanno parlato bene
- Regno Unito: sarebbe il mio sogno ma la deadline per l’application era il 15 gennaio. Penso che farò l’application comunque, ma non ho idea di quale sia la probabilità di essere accettato vista la mia particolare situazione e il fatto che la farei adesso.

Voi che studiate lingue all’università di Udine potreste darmi un’opinione riguardo alla vostra università? Secondo voi è possibile seguire il corso di lingue e letterature straniere avendo un lavoro part-time? Sapreste dirmi se avendo delle certificazioni nelle lingue che si studiano è possibile saltare esami nella triennale? Avete consigli di qualsiasi genere da darmi? (Consigli sulle lingue da studiare, su specifiche università in Italia e nel Regno Unito, ecc…). Ogni tipo di consiglio è ben accetto. Grazie e scusate la valanga di domande :-D
akane163-votailprof
akane163-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva

Ciao!
Intanto ti faccio i miei complimenti, non è da tutti laurearsi in ingegneria e completarsi poi con un percorso linguistico J
Io sto concludendo il primo anno alla magistrale di Traduzione e le mie lingue sono inglese, francese e tedesco. Mi ritengo abbastanza soddisfatta del percorso che ho scelto. L’università di Udine offre una buona offerta formativa e privilegia lo studio delle lingue dell’est europeo (polacco, ungherese, sloveno e croato).
Purtroppo, però, presenta degli svantaggi. Molti studenti (me compresa) si sono lamentati delle sovrapposizioni tra i corsi, e quindi ci siamo trovati diverse volte a saltare delle ore di lezione per seguirne altre. Per fortuna a me è andata bene, ho avuto solo una sovrapposizione tra il corso di francese e quello di tedesco (una volta alla settimana,) ma molti altri colleghi non hanno potuto seguire alcuni corsi in maniera soddisfacente.
Ora veniamo alle risposte alle tue domande! Alla prima, ti dico che sì, è possibile seguire i corsi anche se stai lavorando, però, anche se le lezioni non sono obbligatorie, i docenti consigliano caldamente di frequentare le ore di lezione perché molte cose che spiegano non si trovano sui libri e fanno esercitare costantemente! Comunque fanno anche dei programmi appositi per chi non ha frequentato o ha frequentato poco per vari motivi …
Per quanto riguarda le certificazioni, se ne hai già una sei esonerato dall’esame di lingua pratico, ma non teorico. Dovresti sostenere solo l’esame di linguistica, comunque è sempre meglio contattare i professori per ulteriori precisazioni.
Veniamo alle migliori università. Forse avrai sentito parlare delle università di Trieste e Forlì, che sono le migliori per traduzione e interpretazione. Anche la Ca’ Foscari è valida, soprattutto se intendi studiare cinese. Io ti consiglio di provare il test di ammissione dell’università che ti ispira o che ti conviene di più dal punto di vista economico e posizionale. Non sono questi aspetti da trascurare, perché sì, va bene la carriera e tutto il resto, ma bisogna farsi anche quattro conti con le spese tra viaggi, alloggio, tasse universitarie ecc.
La questione della lingua da scegliere non è semplice : sicuramente avrai sentito che ora la lingua da studiare è il cinese. Molti professori dicono che sono da prendere in considerazione le lingue dell’est, come il polacco, la cui nazione sta crescendo a poco a poco. Il mio consiglio è prima di tutto studiare le lingue che ti piacciono e magari sceglierne un’altra poco studiata. Tieni presente però che il metodo migliore per imparare a parlare e ascoltare la lingua è andare all’estero, perciò ritengo (personalmente) che sia inutile studiare una lingua e non andare poi nel paese dove la si pratica quotidianamente.
Inglese e tedesco è un’ accoppiata vincente, soprattutto nel campo dell’ingegneria (gli ingegneri parlanti tedesco sono molto richiesti). Come terza lingua non saprei … Il mio professore di tedesco è laureato in inglese, tedesco e ungherese. Che te ne pare di questa triade?
Spero di esserti stata d’aiuto!
Bis bald! ^^

simonetonight-votailprof
simonetonight-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Innanzitutto grazie per la risposta piena di informazioni per me molto importanti. In realtà quello che voglio fare non è affiancare una laurea in lingue ad una in ingegneria, ma abbandonare il campo dell'ingegneria per dedicarmi alle lingue (ho scoperto un po' tardi che l'ingegneria non fa per me, mentre ho una grande passione per le lingue). Tu come hai risolto il problema della sovrapposizione delle lezioni? A me piacerebbe molto il campo dell'insegnamento per quanto riguarda le lingue: qual è secondo te il corso più adatto per questo? Ancora grazie! :-)
akane163-votailprof
akane163-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ariciao! :)
Allora, io ho risolto il problema della sovrapposizione fra l'ora di tedesco e quella di francese andando a tedesco e facendomi passare gli appunti di francese da un collega. Ho dato priorità a tedesco perché stavo studiando le basi, quindi mancare mi seccava ... Invece, siccome in francese sono a un livello avanzato, avevo più facilità a recuperare la lezione.
Riguardo ai corsi più adatti per insegnare, non saprei dirti di preciso (io ho fatto la triennale in un' altra città). I corsi di "Lingue e letterature straniere" e "Lingue in Mediazione culturale" hanno dei percorsi formativi simili, anche se l'ultimo è più orientato verso la traduzione. Vai sul sito Offerta didattica 2012/13 , clicca su "Area umanistica e della formazione" e poi clicca sui corsi che ti ho sopracitato. Vedi quale ti ispira di più!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di luglio
Vincitori di luglio

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

anny=)

anny=) Moderatore 30707 Punti

VIP
Registrati via email