pasqualecol-votailprof
pasqualecol-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Azione Universitaria Roma: “invitiamo tutte le associazioni e gruppi universitari a isolare i violenti e a schierarsi contro questo clima di intolleranza e illegalità”
“Il clima all’università la Sapienza di Roma continua ad essere teso, le facoltà sono ormai territori senza padrone dove ognuno si permette di fare ciò che vuole, come scrivere sui muri o bloccare l’entrata di una presidenza - è quanto afferma Matteo Petrella dirigente nazionale di AU - Azione Universitaria è rimasta equi-distante dai fatti delle scorse settimane ma non per questo ha rinunciato a dire la propria, abbiamo realizzato un volantino dove spieghiamo chi sono realmente i collettivi universitari, illustrando i fatti in cui, questi sedicenti difensori della libertà , si sono distinti per atti di violenza contro studenti universitari, sono loro i principali artefici di questo clima di odio che regna nell’ateneo romano e adesso cercano invece di ergersi a vittime della violenza. Siamo stanchi di vivere all’interno di un’ università dove una minoranza di studenti può porre il veto sulle iniziative da realizzare perpetrando questo obiettivo con la violenza”.
Cristian Alicata, dirigente provinciale di AU, aggiunge : “inoltre ci appare grottesco lo spettacolo offerto dall’istituzioni accademiche in questi giorni, è assurdo che il pro-rettore Frati si schieri apertamente con i collettivi dichiarando che l’università si costituirà parte civile nel procedimento giudiziario, strumentalizzando la vicenda per pubblicizzare la sua prossima candidatura a Rettore della Sapienza, l’università non ha mai preso posizione sulle violenze e sull’anarchismo dei collettivi (che occupano illegalmente locali dell’università, impedendo lo svolgimento dell’attività didattica e creando disagi agli studenti), non si è mai esposta per condannare episodi di intolleranza ai danni degli studenti e adesso invece si schiera apertamente senza neanche aspettare l’esito del procedimento penale”.
Conclude Alicata: “noi da anni denunciamo tutte queste illegalità, ma non abbiamo mai ricevuto risposte degne di nota, La Sapienza ormai rappresenta una vera e propria anomalia e i concetti di libertà e democrazia, millantati in questi giorni, sono sconosciuti .
Chiediamo quindi a tutte le associazioni e gruppi universitari di schierarsi apertamente contro questo clima di violenza e contro la mancanza di legalità all’interno dell’ateneo, visto che ormai la situazione è diventata insostenibile, cercando di trovare una posizione comune che condanni tutti gli episodi d’intolleranza, senza strumentalizzazioni e giochi di parte, a tale proposito invitiamo le predette associazioni a sottoscrivere una lettera aperta al ministro Gelmini affinché predisponga delle ispezioni presso La Sapienza per verificare le situazioni di illegalità diffuse”.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email