• Federico II / Lettere & Filosofia / Servizio Sociale
  • Domande e risposte di pedagogia per il servizio sociale

hellojoey-votailprof
hellojoey-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti,
mi sono appena iscritta e anche se so che ormai è tardi, volevo sapere qualcosa sul programma di pedagogia 2.i libri si devono studiare entrambi interamente?aiutooooo.....rispondete presto...ciaoooo
italo_da_b-votailprof
italo_da_b-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Programma A.A. 2008/09

Testi:
- Tra la legge del giorno e la passione per la notte.Educazionee cultura nel pensiero di Karl Jaspers (si legge "iaspers" e non "giaspers";).di Angela Giustino Vitolo. Loffredo Editore.(tutto)
- Guida alla formazione del carattere. (Introduzione e secondo capitolo.)
italo_da_b-votailprof
italo_da_b-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Dopo 3 mesi di costante preparazione degli esami di Pedagogia (I e II modulo) e di Educazione degli adulti ho deciso in qualità di studente del Corso di Laurea in Servizio Sociale di svolgere i relativi esami.
Il giorno 6 febbraio 2006 alle ore 9:30 si presentavano all’appello circa duecento candidati e l’aula ne era stracolma. Non sapevo se la prova fosse scritta e solo all’ultimo momento mi è stato detto che sarebbe stato possibile per alcuni candidati fare l’esame orale. Perciò insieme ad altri candidati (circa una decina) ci offrimmo volontari. Purtroppo l’insegnate (dopo essere giunta con un ora di ritardo) ci fece accomodare fuori. Dopo circa un ora di tempo la Professoressa uscì dall’aula e disse al nostro gruppo che sarebbe stato impossibile svolgere gli orali in giornata ma che avrebbe fatto eccezione per uno o due persone che “avevano urgenza d’intenti”. Per quanto riguarda invece i rimanenti candidati, la Professoressa disse che ci sarebbe stato un avviso in tempi indeterminati. Dopo una breve consultazione di gruppo (in cui sono emerse le esigenze di quei studenti prossimi alla laurea tra cui il sottoscritto avendo conseguito 35 esami) mi sono offerto volontario per l’esame orale di Pedagogia I e II modulo insieme a un’altra ragazza che però portava solo il I modulo.
Alle 12:00 (contemporaneamente si stava svolgendo ancora la prova scritta) finalmente venne il mio turno ma il colloquio d’esame non si svolse nel migliore dei modi. Infatti più volte la Professoressa è stata costretta ad alzarsi, mentre parlavo, per andare a controllare l’andamento dei compiti. Qualsiasi persona che si occupa di insegnamento può capire che ai fini di svolgere un corretto esame sia orale che scritto è necessaria la massima attenzione del docente. In questo caso, però, avevo la sensazione che la Professoressa non mi ascoltasse affatto, con la conseguenza di un incremento dello stato di tensione emotiva. Poiché alla fine del colloquio la Professoressa non si sentiva soddisfatta, mi disse che avrei potuto svolgere una prova scritta immediatamente. Anche in questo caso ho accettato l’offerta sebbene mi sono sentito ingannato in quanto avrei dovuto svolgere una prova scritta relativa a due moduli d’esame in una quantità di tempo ridotta rispetto al resto dei candidati (precisamente dalle 12:30 alle 14:30).
Il giorno successivo 7 febbraio 2006 mi sono presentato all’appello per l’esame di Educazione degli Adulti. All’arrivo della Professoressa, col solito ritardo, sono stato richiamato in disparte e mi è stato comunicato che non avrei potuto svolgere l’esame (in realtà un professore non può impedire lo svolgimento di un esame nei confronti di uno studente) in quanto ero stato bocciato all’esame scritto. La Professoressa era fuori di sé, continuava a sostenere che, relativamente al I modulo, avevo utilizzato un programma diverso per lo svolgimento della prova e non mi è stato neanche concesso di fissare un appuntamento per la correzione del compito. Inoltre, per quanto riguarda il II modulo, mi disse che avevo risposto bene a due domande e che per tale ragione mi sarebbe stata concessa la possibilità di “congelare” la registrazione in attesa del buon esito dell’altro compito che avrei sostenuto a giugno.
Il giorno 20 febbraio alle 13:30 ho incontrato di nuovo la Professoressa (nella stessa aula di ricevimento era presente il dott. Procaccini, assistente di Sociologia) per convincerla a mostrarmi le correzioni del compito visto che rientra nei miei diritti. La Professoressa continuava ad avere un atteggiamento ostile verso di me e a ribadire che “l’avevo presa in giro” e che al momento non aveva tempo per dedicarmi attenzione.
Dopo questa ennesima “aggressione” mi sono deciso a segnalare la situazione al Prof. Antonio Esposito, responsabile del neo sportello di collegamento docenti – studenti.


Uno studente tra i tanti
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

tiscali

tiscali Tutor 22610 Punti

VIP
Registrati via email