• Catania / Universita / Ateneo
  • 3+2: un no che parte dal sud

anonymous-votailprof
anonymous-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Interessante questa intervista, soprattutto perché Marnferlotti addoccilsce le dichiarazioni che aveva scritto in occasione di questo famoso scambio epistolare (che secondo me avreste dovuto riportare).

Mentre nella mail provocatoria che ha scatenato il botta e risposta Manferlotti diceva che "la soluzione più saggia sarebbe quella di tornare al vecchio ordinamento" (cito testualmente), adesso parla di 'riforme condivise'. In pratica ritorna a essere una voce del coro, e non quella fuori dal coro che ha scatenato il dibattito.

Per avere un visione completa dell'argomento reputo necessario uno scambio tra Unimagazine e Step1: nel forum di Step1 ho ricopiato la vostra intervista, e qui ricopio la lettera di Manferlotti (la risposta di Martinotti, molto lunga ma ben supportata da dati, però andatela a leggere su Step1. Il post diventerebbe troppo pesante).

-----

Cari amici,
penso che la soluzione più saggia sarebbe quella di tornare al vecchio ordinamento, che fra le sue non poche qualità (in alcuni campi "sfornavamo" i igliori laureati d'Europa) aveva anche quelle, decisive, della semplicità e della chiarezza. Apportandovi le
indispensabili modifiche, naturalmente, ma senza fare come i responsabili della riforma, che hanno buttato il bambino per tenersi l'acqua sporca.

Non solo, ma gli studenti meritevoli provenienti dalle classi più disagiate sono stati danneggiati moltissimo dalla riforma, che ha eliminato quel po' di meritocrazia che tutelava. Che se ne sia reso responsabile un governo di sinistra è uno di quei tristi paradossi della storia. Ma ora bisogna interrompere questo circolo perverso. La riforma è insalvabile, i correttivi proposti (imposti) in questi
ultimi mesi l'hanno resa ancora più macchinosa e impraticabile. Insomma, tornare indietro per andare avanti.

Saluti cordiali,
Stefano Manferlotti (Università di Napoli Federico II)

http://www.step1.it/v2_open_page.php?id=2394
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Grazie Aetnam, reputo questi scambi molto interessanti. In realtà stimolato dal tuo post ho appena controllato gli appunti di Antonio che ha realizzato l'intervista e mi ha spiegato che la riforma condivisa di cui parla è pur sempre una marcia indietro ma da "concordare con le istituzioni".

Mi chiedo dunque se sia una linea davvero più morbida, o solo piu diplomatica...
anonymous-votailprof
anonymous-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
me lo sono chiesto anch'io. anzi avevo la quasi certezza di essere di fronte a un 'atto diplomatico':lol:
anche se dall'intervista in effetti non emerge...

:-)
S.
verdeluna-votailprof
verdeluna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
stavo per scrivere un post proprio sull'argomento quando mi sn accorta che già qualkuno ci aveva pensato. Io nn conosco questo professore e scusate la mia ignoranza nn so proprio chi sia, pero' su molte cose sn d'accordi cn lui. Conoscendo molto bene la riforma 3+2, sn dell'idea che ha fallito il suo scopo primario che era quello di immetetre nel mondo dl lavoro ragazzi tra i 21 ed i 23 anni( quelli già specializzati).
Il sistema su cui si basa è debole, poco educativo e soprattutto nn da' una vera cultura allo studente ne' lo induce a costruirsene una propria, ma da' solo approssimazione e informaizoni su un po' di tutto. Gli studenti ormai sanno tutto e niente e sn tutto e niente. Hanno 11 materie all'anno e talune trattano lo stesso argomento pur essendo scorporate.Coè ha indotto alla frammentazione del sapere, alla mercificazione della cultura ed alla corsa sfrenata ai crediti. I cfu..un incubo per alcuni studenti!!!
Io credo che voler riformare è un bene , ma stavolta hanno esagerato, dovevano smussare gli angoli del vecchio ordinamento nn totalmente da renderlo ridicolo, paragonando la nostra università a quella anglosassone. Io nn vorrei un ritorno totale al vecchio ordinamento xkè trovo che fosse davvero esagerato nella sua rigidità ma nemmeno questo mi sembra la soluzione migliore...dovrebbero fare in modo di ridurre le materie rendendole + aprrofondite e dando davvero la possibilità ai ragazzi di laurearsi in breve tempo.

e poi vi prego basta copiare l'america...noi siamo la culla della civiltà e nn c'è paragone cn la cultura anglosassone che nn ci appartiene affatto!!! :P
ettore-votailprof
ettore-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
La questione della riforma dell'Università è argomento alquanto spinoso e problematico.
Tutti, tra docenti e studenti, si sono accorti dell'insuccesso, almeno parziale del 3+2.
Io non sono in grado di fare un'analisi attenta dell'argomento anche se desidero lasciare dei punti alla vostra riflessione.
1) L'idea di avere in un percorso di studi di 3 anni dalle 23 alle 45 materie è un'idea che già fa pensare. Oltrettutto, sottolineando che in molte materie ci si ritrova con programmi identici al Vecchio Ordinamento.
2) La preparazione, di conseguenza, di queste materie fondamentali e caratterizzanti, per un Corso di Studi, viene a mancare per l'assenza materiale di tempo. (Come mai uno studente con il V.O. aveva sei mesi per la preparazione, e adesso uno studente ha tempo 3 mesi???).
3)Bisogna purtroppo constatare che molti professori, armati da spirito tradizionale, non modellano affatto i loro insegnamenti, e quindi, vi è una mancata corrispondenza tra crediti e materie.
4) Infine, da un documento in mio possesso sullo "Stato dell'offerta formativa e sulle performance formative della Facoltà di Economia dell'Università di Catania" si può facilmente notare che il tempo per conseguire la laurea per gli studenti immatricolati agli anni successivi al 2001/2002 (anno in cui è entrato in vigore il N.O.) cresce sempre di più. Ciò significa, che con il passare del tempo, il percorso di studio diviene sempre più difficile, premiando solo i primi immatricolati e dannegiando l'intera comunità studentesca che si trova discriminata con programmmi via via più complessi, professori sempre più "severi",...
Ciò, a mio modesto parere, è accaduto perchè i primi immatricolati sono stati i "testimoni" del successo della riforma, gli "strumenti" per far attivare gli anni successivi, i "mezzi" per una buona pubblicità.
E badate bene: la stessa cosa si sta verificando con la Specialistica, dove per ora le materie sono una "barzelletta".
Questa è discriminazione!!!


A voi i commenti!
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Io sono d'accordo sui guai del 3+2 ma spero tu sia d'accordo sulla necessità di una riforma concreta.

Non si poteva andare avanti con il vecchio metodo, ne si può laureare la gente a tutti i costi...quindi perche non creare classi intermedie di laurea? Anche eventualmente con l'1+4 che dovrebbe partire a giurisprudenza...un orientamento, e 4 anni di studio seri e intensi. Supportati però da strutture, DOCENTI, e nuovi programmi e metodi didattici...
ettore-votailprof
ettore-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Io ho voluto fare delle considerazioni sul 3+2.
Ciò non significa che voglio tornare al vecchio ordinamento! :D
usque-votailprof
usque-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Guai o no, 3+2 o 1+4, ci troviamo comunque dinnanzi ad una fase delicata per il sistema universitario.

Nel corso della mia intervista il prof. Manferlotti faceva notare diverse "falle" nel sistema. A cominciare dal discorso crediti, che (a suo dire) comporta la scrematura (spesso e volentieri) di parti essenziali dei programmi, per non parlare dell'istituzione di moduli e modulini che non hanno fatto altro che introdurre (a condizioni economiche ridicole) neo laureati o dottorandi in posizioni di "pseudo-docenza". Il risultato? Ben chiaro: benissimo per le tasche degli Atenei ma malissimo per gli studenti. Se ieri mi sono laureato e oggi già "insegno" da quale gavetta proverrà la mia cultura, quale metodo di docenza ho acquisito? Nessuno, la risposta è semplice.

Sia bene inteso: non sto facendo polemica, sto solo spiegando il pensiero di Manferlotti (sulla base delle sue dichiarazioni).

Alto punto focale: credete che adesso che sono state introdotte le c.d. Lauree Specialistiche, con l'incremento dunque di nuova docenza, sarà facile ed indolore riaccorpare nuovamente tutto insieme (1+4)?
Chi perderà il posto e, ammesso che non lo dovesse perdere, che ruolo avrebbe? (sovraffollamento della docenza...)

Che i responsabili o i sostenitori/fautori della riforma (Martinotti e co.) spieghino a chiare lettere come intendono arginare questo fiume in piena. Saremo ben lieti, con la massima obiettività, di sentire il loro parere e lasciare il giusto e commisurato spazio di visibilità e replica.
verdeluna-votailprof
verdeluna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
.. il problema fondamentale è che questo ordinamento avrebbe dovuto aiutare i ragazzi ed invece a conti fatti tra la loro preparazione approsimativa e le difficoltà di darsi tante materie all'anno, è divenuto peggio del vecchio ordinamento.
Le falle del sistema di cui parla il prof Marfellotti, sn + che evidenti..ed ha ragione a sostenere che c'è una discriminazione di fondo tra i laureati dell'inzio della riforma rispetto a quelli di adesso. Tanto per farvi un esempio nella mia facoltà si sn avuti sino allo scorso anno i piani di studi liberi, di anno in anno poi sn diventati standard per tutti ed addiritura quest'anno hanno fatto scomparire una marea di materie tanto che gli 8000 studenti, miei colleghi, nn hanno potuto dare esami di tante materie e le hanno dovute sostituire cn altre che talvolta c'entravano ben poco.
Inoltre il problema dei CFU è serio, perkè i modi per ottenerli da facoltà in facoltà cambiano. Per i crediti liberi, ad esempio c'è chi permette agli studenti di darsi qualke materia in + per coprire i crediti che mancano, c'è ( come da me) chi è costretto in 3 anni a farsi solo laboratori e seminari, che talvolta valgono 1 credito ma la maggior parte delle volte solo ore e quindi si passano intere giornate alla ricerca di questi crediti che da noi sn ben 16 da ricoprire.
Inoltre dopo essersi fatti laboratori di informatica, di lingue, corsi di fotografia, di scrittura cretiva, di poetica etc..etc. nn si hanno nemmeno degli attestati cn valore legale. Gli studenti,quindi si ritrovano stremati, perkè nn solo devono seguire le lezioni, ma anche i laboratori, i seminari e devono far esami di ben 11 materie l'anno. Materie che nn sn proprio tutte una passeggiata,e talvolta hanno programmi abbastanza corposi...che richiedono tempo e molta pazienza Ma come conciliare il tutto??A volte cn grande sacrifici altre volte si è costretti ad aumentare gli anni di studio ed è così, che fallisce lo scopo primario della riforma. I ragazzi nn escono a 21 anni dall'università.
Non parliamo poi del mondo delle spacialistiche: UN VERO INCUBO soprattutto se nn la si vuol fare nella propria facoltà. Chiedete ad un ragazzo qualsiasi di cercarsi una specialistica appropriata in Italia...alla fine della ricerca( se nn si è dato x vinto prima) avrà solo voglia di piangere.
Quando un anno e mezzo fa ho cominciato ad occuparmi sistematicamente del mondo universitario dando una mano concreta ai miei colleghi studenti per andare avanti in una facoltà come la mia dove l'organizzazione è un optional, ho scoperto un mondo dove lo scopo non è formare ed informare lo studente, bensì allontanarlo dal mondo lavorativo...e questo per il sistema italiano è l'abuso peggiore che possa fare al proprio popolo che di problemi ne ha già tanti.

Nn parliamo poi della nuova riforma, detta ad Y o moratti, che poi è la 1+2+2. Trovo ridicolo già questo ulteriore scorporamento. La 3+2...la 1+2+2...si vede proprio che in Italia stiamo proprio dando i numeri!!!:)
oooppp-votailprof
oooppp-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ma non si potrebbe fare una sorta di condono per passare tutti dal n.o. al vecchio ordinamento?cioè sarebbe meglio, a mio avviso, tornare indietro e travasarci attraverso sto "condono"al vecchio ordinamento,non so se rendo l'idea!un po come hanno fatto quelli che si sono trovati in mezzo tra il vecchio e il nuovo!
verdeluna-votailprof
verdeluna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
oooppp... sai qual'è problema che purtroppo anche il vecchio ordinamento non è che fosse il massimo..come dice beltipo qui si devono trovare altre soluzioni.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Registrati via email