infiltrato-votailprof
infiltrato-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Salve a tutti!
Vi scrivo per avere un po di informazioni se potete darmele. Non ho ancora deciso se iscrivermi o meno a Chimica... Ho mille dubbi che mi attanagliano: si studia sempre e solo chimica???
Io la chimica, conosco quella del liceo, classico per giunta, e non so come siano possibili tante diverse materie... e poi il chimico in se e per sè che fa? Saremo obbligati a lavorare in industrie per la produzione d detersivi super inquinanti?
scusate l'ignoranza,ma sono molto attratto dal laboratorio e tutto questo, ma ho seri problemi di praticità...
Per favore illuminatemi!
Grazie...
tuttochimica-votailprof
tuttochimica-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao,
allora,la chimica del liceo, e soprattutto quella del calassico, è solo il 0.5% (e forse meno) della chimica che studierai (se ti iscriverai ovviamente). se infatti guardi il piano di studi ti accorgerai che ci sono 35 materie per la laurea triennale e altre 15 (circa) per le specialistiche. fra queste, soprattutto alla triennale ci sono materie come matematica e fisica, ma di chimiche ce ne sono tante: chimica generale, inorganica, organica, analitica, chimica-fisica, ci sono i diversi laboratori..insomma ce n'è di tutti i tipi.

per quanto riguarda gli sbocchi lavorativi posso dirti con assoluta certezza che lavorare in un azienda di detersivi è l'ultimo lavoro che un neo-laureato in chimica si aspetta di fare (io fra questi). ci sono 1000 altre cose che un chimico è chiamato a fare: aziende farmaceutiche, controllo qualità, analisi, sintesi di nuovi prodotti, progettazione e realizzazione di nuovi farmaci, lavorare in industrie come ST, Weith (farmaceutica)...insomma in tutti i posti in cui serva una persona che sappia come maneggiare e trasformare la materia.
infiltrato-votailprof
infiltrato-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Grazie Tuttochimica!
Ma continuo a non capire... che differenza c'è tra tutte le varie chimiche??? e che vuol dire "trasformare la materia"???
Cioè... non c capisco niente... Io vorrei occuparmi della creazione di nuovi farmaci o prodotti anti inquinamento, ma non so se questo è il posto giusto.
Chimica, mi piacevano le formule, i calcoli, gli esperimenti di laboratorio e tutto ciò... Ma è davvero così?
Sos. Non capisco più nulla
tuttochimica-votailprof
tuttochimica-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
allora..
la differenza fra le varie chimiche è piuttosto notevole:ad esempio, la chimica organica si occupa di tutti i composto a base di carbonio: non te li posso elencare perchè sono innumerevoli...
la chimica inorganica si occupa invece di tutti gli altri elementi della tavola periodica.
la chimica analitica ti insegna tutti i metodi di analizzare un campione: insomma fai l'analisi di campioni di tutti i tipi...prima però ti da tutte le basi teoriche per poter affrontare il problema.
la chimica fisica si occupa di trattare le molecole da un punto di vista teorico, sviluppa calcoli teorici al fine di poter predire la reattività di una specie, e cose simili

quando dico "trasformare la materia" intendo ad esempio imparare come si sintetizza proprio un farmaco. nel laboratorio di organica ad esempio una delle prime esperienze è la sintesi dell'aspirina. Trasformare la materia significa ottenere daun composto naturale un farmaco, un polimero; significa fare i microcip che utiliziamo nei cellulari...

mi chiedi se questo è il posto giusto? io penso proprio di si!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Pinchbeck

Pinchbeck Moderatore 2690 Punti

VIP
Registrati via email