• Cagliari / Universita / Ateneo
  • Manifestazione contro la legge 133

Rispondi Cita Salva
Il giorno 30 OTTOBRE 2008 ci sarà una grande MANIFESTAZIONE che partirà da P.zza Garibaldia Cagliari alle ore 09:30. L’incontro è previsto per le ore 09:00.
Gli studenti delle facoltà universitarie di Cagliari manifesteranno contro la Legge 133 e contro il Decreto Gelmini. La “riforma” non colpirà solo le università, ma anche le scuole superiori, medie ed elementari, cioè il futuro del nostro paese e le fondamenta della nostra società. Quindi è necessario marciare uniti, per poter decidere ciò che ci riguarda e per poter prendere in pugno e salvaguardare il NOSTRO futuro. Ci spetta di diritto.

Il Governo procede in Parlamento a colpi di fiducia, stigmatizza le manifestazioni dell'opposizione e, adesso, annuncia l'uso della Polizia contro gli studenti che protestano: è giunto il momento di capire se «è ancora possibile dissentire in questo Paese».
- Il Sole 24 ORE -

Il problema è che tutto è partito da esigenze di tagli e non da esigenze di riforma», tanto è vero che già nel Dpef (documento di programmazione economico-finanziaria) erano state inserite misure che riducevano di otto miliardi i fondi per scuola e università, «e poi su questa base il governo ha trovato le soluzioni conseguenti».

- Walter Veltroni -


PER COLORO CHE ANCORA NON SANNO DI COSA SI TRATTA:

Legge 133 e Decreto Gelmini:

Son previsti tagli di 1441 milioni di euro alle scuole italiane solo nei primi 4 anni, fino ad arrivare a un taglio complessivo di 8 miliardi di euro per salvare le banche. Ma senza quei finanziamenti, già critici per il progresso delle scuole italiane, avverrà un crollo della società. E’ prevista la trasformazione delle università pubbliche in fondazioni private con aumento incontrollato e legalizzato delle tasse universitarie (i finanziamenti alle università proverranno quindi esclusivamente dai privati: imprenditori che avranno il solo scopo di incrementare il loro patrimonio, quindi aiuteranno solo le facoltà che produrranno guadagni concreti, come ad esempio ingegneria, economia, chimica, farmacia ecc…) le quali porteranno alla morte tutti i corsi di studio classici e non solo (storia e filosofia, lingue straniere, psicologia, scienze politiche, ecc..)
Avverrà un turn over del 20% (ogni CINQUE docenti licenziati o che andranno in pensione, solo UNO potrà essere assunto). Buona parte dei ricercatori universitari già precari finiranno per strada. Quasi nessuna delle persone appartenenti ai ceti più bassi potrà più permettersi di mandare i propri figli all’università, e sappiamo bene che al giorno d’oggi è già difficile trovare un lavoro avendo la laurea, ma senza non si va proprio da nessuna parte. Inoltre nelle scuole elementari verranno eliminati i 2 o 3 maestri attuali, facendo ritorno al maestro unico del periodo della guerra, e non certo per consentire ai bambini di avere una figura di riferimento, ma perché i soldi risparmiati andranno nelle tasche del governo e dei banchieri.

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
kunvasquero

kunvasquero Geek 347 Punti

VIP
Registrati via email