Luca Sguazzo
Luca Sguazzo - Ominide - 15 Punti
Rispondi Cita Salva
Secondo voi com'è l'agraria?
Paolo Briganti
Paolo Briganti - Ominide - 6 Punti
Rispondi Cita Salva
Guardi Luca, quasi tutti gli indirizzi sono appetibili. Io svolgo attività di consulenza di carriera e le consiglio dalla domanda che ha fatto di valutare prima di tutto il suo lavoro ideale.
Solo in funzione del lavoro ideale si può decidere. Comunque le rispondo che è una scuola molto interessante per gli appassionati della tematica perché ci sono materie molto specifiche.
Le faccio un esempio ad agraria farà molte materie che rientrano nelle tematiche del settore. Chi si iscrive all'istituto tecnico commerciale difficilmente potrà approfondire tematiche fuori dallo studio economico aziendale in senso stretto perché c'è poca organizzazione aziendale e molta contabilità.
L'indirizzo agrario tratta varie materie ma molte del settore, cosa che non è per quelli interessati al mondo dell'economia in generale che si trovano molto spesso a studiare inutile contabilità.
Se mi risponde cosa vuol fare da grandi la aiuterò. La aiuterò a prescindere anche se non lo sa.
Luca Sguazzo
Luca Sguazzo - Ominide - 15 Punti
Rispondi Cita Salva
Sono molto indeciso tra direttore d'azienda e protezione ambientale. Non so davvero quale scegliere. Se mi può aiutare le sarei grato.
Cordiali saluti.
Paolo Briganti
Paolo Briganti - Ominide - 6 Punti
Rispondi Cita Salva
Bene, per orientarsi al meglio bisogna avere due punti ben precisi: la partenza e l'arrivo. Mi spiego meglio, se Lei sa dove si trova in questo momento e sa dove vuole arrivare (deve scegliere se fare il direttore o occuparsi dell'ambiente) si può iniziare un percorso di orientamento consapevole. Si può scegliere la scuola superiore, l'università, corsi di formazione, e tantissimi altri percorsi paralleli.
La consulenza di carriera è un'attività molto delicata perché ogni percorso è unico e irripetibile. Non esistono modelli prestabiliti
Però le posso consigliare delle piccole cose.

1.Non scegliere mai la scuola superiore che ti forma per una specifica università che sa già di frequentare. Vuol dire che lei, non deve fare ragioneria solo perché dopo vuole intraprendere il corso di laurea in economia e commercio. Anzi Consiglio di imbastardirsi per allargare gli orizzonti.
2.Non si faccia influenzare dalla difficoltà del grado di studi. Non scelga la scuola con il criterio della difficoltà. Se un percorso è adatto a lei deve affrontare eventuali difficoltà.
3.Ricordi che la scuola non la preparerà per il mercato del lavoro.Il titolo serve per essere appetibili per un certo contesto e per un certo ruolo.

In entrambi i casi l'esperienza è importante. Nel caso di direttore il percorso è un po' anomalo perché non esiste un ruolo che ti permette di far carriera nella direzione generale: il direttore è il direttore. Perciò deve o occuparsi di qualcosa all'interno della azienda, partendo da una funzione aziendale oppure imparare se vi è l'opportunità in altri contesti a dirigere un'organizzazione o gruppi.
Comunque sia l'azienda la deve conoscere benissimo.
Per l'altro mestiere che vuole fare deve svolgere attività in quel settore. Non ci sono tante altre possibilità. Perciò il percorso è più diretto.
Se è interessato mi contatti pure.
Lareginadellanoia:3
Lareginadellanoia:3 - Erectus - 77 Punti
Rispondi Cita Salva
luca per orientarti veramente bene,chiedi ad un adulto;)
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email