• Maturità
  • Vi prego, ho urgente bisogno di un consiglio!

sylienh
sylienh - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Ho già scritto su questo forum, ma non trovo più il topic. Scusate se ne sto aprendo un altro!
La mia tesina tratta la patologia della normalità, ovvero la follia dell'uomo comune, quello generalmente ritenuto sano, indagando tutti i comportamenti pazzi di questa normalità che andiamo ostentando con fierezza. Inizio con Pirandello, che mi ha ispirato il tema, e parlo di come l'uomo voglia imporre il proprio ordine razionale al divenire incessante della vita, da cui si sente travolto. Lo stesso fa anche su se stesso: il suo Io cambia e cresce ogni momento, ma lui, attraverso la società che gli impone dei ruoli, cerca di arginare questa espansione dentro forme concluse e rassicuranti. La società, tuttavia, gli assegna una molteplicità di ruoli, di maschere, nelle quali riconoscersi, che portano alla frantumazione dell'Io e quindi al disagio: c'è chi se ne accorge, come Vitangelo Moscarda, c'è chi invece continua a credere di essere normale ma interiormente soffre. Moscarda, paradossalmente, rinsavito da questa follia e liberatosi di tutte le maschere, viene però considerato pazzo. La domanda però è: chi è davvero il pazzo?
Quindi, per volere della prof (io non ero tanto d'accordo a questo collegamento, ma la prof mi ha suggerito di mettere un filosofo importante, e l'unico che mi è venuto in mente è stato lui), inserisco Nietzsche, interrogandomi su quali siano le ragioni di questo disagio. Perciò parlo dell'Apollineo che è prevalso sul Dionisiaco, determinando uno squilibrio a favore della razionalità, che ha soffocato l'impulso alla vita: l'uomo ha subordinato il corpo all'anima, instituendo un nuovo ordine di valori fondato sulla rinuncia, sull'abnegazione, sul sacrificio (morale degli schiavi). Questa morale genera un tipo d'uomo represso ed auto-tormentato. A questo punto, l'uomo può o divenire Oltreuomo, e liberarsi delle catene, oppure proseguire lungo il sentiero della schiavitù. Quindi mi collego a Fromm e alla fuga dalla libertà, cioè dell'uomo che, troppo debole per attribuirsi la responsabilità della propria vita, ha sempre bisogno di essere guidato e di appoggiarsi a qualcos'altro. Uno dei meccanismi di fuga dalla libertà è l'omologazione, il conformismo, la massificazione dell'individuo che si sente più forte quando trova l'appoggio del consenso sociale. L'uomo non ha più desideri propri, ma solo quelli che la società gli ha instillato, e questo genera alienazione: egli viene strumentalizzato, mercificato. Parlo anche di come questo sfocia in patologie, più o meno evidenti, che Fromm definisce proprio "della normalità" e... a questo punto si apre il mio problema più grande. LA STORIA E LA PEDAGOGIA! Purtroppo, in storia non siamo arrivati a fare lo sviluppo economico in America, siamo fermi all'inizio della Guerra Fredda e lì si chiude il programma, perciò non potrei portare un approfondimento sul consumismo (quanto mi fa rabbiaaaaa!). Allora avevo pensato di collegare storia e pedagogia parlando del fascismo e di come abbia usato la propaganda culturale e la scuola stessa per "plasmare" le menti degli italiani. Qual è il problema? Che mi sembra discostarsi troppo dal titolo della mia tesina e dall'argomento che volevo portare. La mia intenzione era quella di parlare dell'uomo normale e della patologia insita nella normalità (l'uomo che non sa essere diverso, l'uomo che si piega ai dogmi e si asservisce alla società, passivamente). Perdipiù, il fascismo è considerato un totalitarismo imperfetto in quanto tale opera di manipolazione e omologazione non è avvenuta del tutto!
Uffa :cry vi prego, ho un disperato bisogno di un consiglio! Devo portare la tesina domani (devo e voglio). Cosa mi consigliate?




edit___

Ouf, sono davvero confusa :(
Ho paura che la mia tesina non abbia senso. Prima parlo di Nietzsche, col prevalere di Apollineo su Dionisiaco, e poi dell'omologazione e del consumismo. Il fatto è che non voglio fare la solita tesina sui mass media, non era questa l'idea iniziale. L'idea iniziale era parlare di come l'uomo non debba dimenticare che essere diversi è un bene, non una malattia. Che non deve perdere la sua originalità.
bambolinabella
bambolinabella - Sapiens Sapiens - 1369 Punti
Rispondi Cita Salva
non crucciarti mi sembra perfetta.

se la prof. ti ha consigliato Nietzsche vuol dire che va bene.

storia= se vuoi parlare del consumismo ti do un link di questo sito che forse può andre bene
http://www.skuola.net/temi-saggi-svolti/saggi-brevi/saggio-breve-la-riflessione-degli-intellettuali-sulla-civilta-de.html

il consumismo Nasce dopo la Rivoluzione Industriale e si diffonde soprattutto nel secondo dopoguerra (periodo di Boom economico) Teoria di Thorstein Vablen del consumo vistoso: si consuma per apparire superiori o per simulare agli altri il raggiungimento di una più elevata posizione socio-economica. Si stimola, soprattutto attraverso la pubblicità, il desiderio mentale per indurre la persona a comprare. Il consumismo è il prodotto di questa società basata su valori materiali che nega i sentimenti e i valori della spiritualità limitando l'espressione umana.
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
i post vecchi li trovi nella tua pagina personale...Dove c'è una legenda di tutti i tuoi interventi nel forum,
In Nietzsche puoi parlare oltre che della sua filosofia anche della sua persona, per molti lui era un folle, e molti hanno accusato la sua filosofia come sintomo della sua malattia, anche il collegamento con Fromm potrebbe andare ma se la prof ti ha esplicitamente chiesto un filosofo molto trattato, ti consiglio di decidere per Noietzsche e semmai di parlare ANCHE di fromm...

Per Storia va bene parlare del fascismo, anche se imperfetto è l'unico totalitarismo di cui si parla ampiamente nell'ultimo anno di liceo, quindi va bene....

Purtroppo la tesina, tende sempre a sviare dall'argomento iniziale e questo perchè uno deve attenersi ad un programma specifico e limitato e deve unire materie diverse, alcune delle quali hanno un collegamento solo forzato al tema generale, quindi non è la tua tesina ad avere problemi , ma il sistema in generale che non può essere coerente al 1000%100, detto questo penso che i tuoi collegamenti siano molto buoni, ne hai parlato ai tuoi prof?
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

manliogrossi

manliogrossi Blogger 2717 Punti

VIP
Registrati via email