• Maturità
  • "Okay" la parola più conosciuta al mondo

rentless
rentless - Ominide - 10 Punti
Rispondi Cita Salva
Salve ragazzi era da tempo che cercavo un sito per poter discutere di questa particolare idea che mi è venuta in mente leggendo un curiosissimo articolo navigando sul web. l'idea nasce dall'esigenza di trovare una tesina mai fatta prima che possa davvero incuriosire i docenti che mi troverò davanti: una tesina centrata sulla parola più conosciuta al mondo:"Okay" apparentemente può sembrare un tema scialbo e inconsistente ma andando ad analizzare per bene sono arrivato a produrre 4 possibili filoni che potrei affrontare:Collegare la parola "ok" con il tema della comunicazion(filone preferito) affrontare un dibattito in ogni materia sulla contrapposizione o.k. e il suo contrario k.o, affrontare il tema della globalizzazione o dell'Unione.Per darvi un idea più chiara di quello che ho in testa vi allego due righe che ho scritto come ipotetico inizio della mia tesina. Chiedo adesso aiuto a voi per capire in primis in che filone immettermi e in secondo luogo quali possobili collegamenti creare con altre materie. Grazie :D ps. faccio lo scientifico!
-TESINA-
Okay!
il termine "Okay" è la parola più conosciuta al mondo ed è utilizzata nella stessa forma per tutte le lingue a differenza di parole come "Mamma, Papà " che sebbene conosciute da chiunque variano da lingua in lingua. Seconda ad "Okay", vi è incredibilmente La nota marca Cocacola che oltre ad avere questa ambitissima posizione può vantarsi di avere, con il suo potere mediatico e pubblicitario influenzato il Colore di Santa Clouse il quale dopo che in uno spot della rinomata bibita indossò un vestito Rosso anziché il tradizionale verde, diventò ufficialmente rosso. Nonostante l'utilizzo continuo che il mondo fa di questa parola, non si conosce una precisa origine. Alcune di queste ipotesi ci dicono che questa parola abbia origine proprio nella nostra penisola ai tempi dei latini:"Hoc est" esclamò Seneca non appena ebbe compiuto il "De brevitatae vitae". Effettivamente come suono non siamo proprio vicinissimi ma come significato si. Era infatti usatissimo dai romani come forma di assenso nella vita quotidiana. Ci sono invece altre ipotesi che parlano di origini americane. Durante la Prima guerra Mondiale infatti al termine di una battaglia i soldati sopravvissuti che tornavano alla base venivano contati e se nessuno mancava all'appello, quella battaglia era definita 0.k. ovvero zero killed, zero morti. E se cambiassimo l'ordine delle lettere? k.o.? Se facessimo questo,arbitrariamente e senza preavviso, durante una conversazione muteremo totalmente il senso di quello che vogliamo dire e ci prenderebbero per pazzi. K.O. sta per Knoght-out in pratica significa finito, a terra. Per quanto meno conosciuta, le origini sono più chiare: Il termine infatti deriva dallo sport, nel particolare dal pugilato e va indicare il momento in cui un pugile viene steso a terra da un colpo del concorrente e stramazza al suolo senza rialzarsi in un tot di tempo. Ok e Ko sono due parole molto simili ma di significato totalmente differente. Ritornando alla nostra cara locuzione Okay, sappiamo che lo stesso modo di esprimerla con i gesti ne indica il significato: nei paesi dell'occidente si indica infatti tenendo alzate le dita con l'eccezione del pollice e dell'indice che vanno a chiudere un cerchio. "ok tutto bene, tutto risolto". Questo termine universalmente accettato con il medesimo significato racchiude in se concetti molto più importanti della semplice descrizione di una locuzione.Comunicazione in primis: il termine okay infatti è utilizzato spessissimo in ogni dialogo nella vita quotidiana. Celebre infatti é stato l'utilizzo che ne ha fatto il nuovo vescovo di Roma, Francesco che accennò il gesto alla folla. A far discutere è stato, oltre alla singolarità dell'evento soprattutto il suo significato: l' unione che si crea tra la folla e il pontefice, Unione che quest'ultimo sta cercando di portare aventi nelle sue opere, e mediamente anche questi piccoli gesti. Unità fedele-chiesa di cui in questo momento si sente forte necessità. Altro termine a cui può indirizzarci il termine "okay" è quello della Globalizzazione: durante il 18 o il 19 secolo era impensabile che un termine fosse utilizzato e accettato globalmente.. alla diffusione di quest'ultimo infatti ha sicuramente contribuito internet. E quale migliore posto per diffondere un termine breve e rapido con un significato preciso, un luogo dove regnano la velocità e la sintesi? Ecco spiegato.
Grazie per l'aiuto!! :)
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

pizzibutti

pizzibutti Blogger 284 Punti

VIP
Registrati via email