mellons
mellons - Sapiens - 348 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao a tutti.
ho deciso che per l'esame di maturità la mia tesina sarà sul libro.
studio grafica pubblicitaria e quest'anno ho lavorato molto su questo argomento,parlerò quindi del libro in generale,di tutte le sue piccole sfaccettature e per il momento non sto tralasciando niente.

il mio dubbio è sulla materia di italiano,avevo pensato di portare il romanzo Madame Bovary per parlare dell'influenza dei libri che hanno portato la protagonista Emma al suo "stile di vita" ma non mi convince molto.

avete qualche consiglio da darmi?cosa potrei portare in italiano con un tema come il libro???

vi faccio alcuni esempi della mia tesina:
storia:alcuni diari di ebrei,per esaltare l'importanza dei libri storici come documenti essenziali per capire il passato.

storia dell'arte: 3 quadri di 3 artisti diversi che rappresentano -> 1 il libro che ci fa riflettere,2 il libro dei bambini e i doppi significati,3 il libro che ci aiuta ad apparire.

ecc ecc

anche in filosofia sono un pò incasinata,pensavo a nietzsche; se non sbaglio in "umano,troppo umano" c'è un paragrafo che parla del libro che continua la sua vita al di là dell'autore,ma ancora non so bene cosa fare.

aspetto i vostri consigli,grazie!
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
in italiano potresti portare alcuni libri importanti che hanno segnato la storia della letteratura mi viene in mente la Divina Commedia o il Canzoniere...In filo va bene Nietzsche anche per un senso più portatore la sua inversione della morale è pronunciata dal protagonista del suo libro Zarathustra....Che ne dici ne parliamo insieme..


p.s. scusa per il ritardo della risposta, ma il tuo post era rimasto affogato tra i vecchi post!
mellons
mellons - Sapiens - 348 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie dei consigli...
avevo pensato anche io di portare vari libri che hanno fatto la storia della letteratura,ma poi non volevo troppo uscire dal programma di quest'anno...
per quanto riguarda nietzsche io ho letto "umano,troppo umano" la seconda parta è molto collegata ai temi ARTE-LIBRO-AUTORE per quello che ho capito e però non ho afferrato molto il senso di quel libro e non vorrei poi ritrovarmi a dire delle stupidaggini. mentre zarathustra non lo conosco,mi puoi dire qualcosa di più?


per inglese invece avevo notato che nella prefazione al ritratto di dorian gray,Oscar Wilde "butta giù" :satisfied due righe sullo scrittore e sui libri (scritti bene e scritti male) ma per ora non ho ancora trovato apporofondimenti... :cry
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
mmm in italiano i tuoi prof nn ti hanno consigliato niente? potresti portare il tema che proponevi all'inizio....per quanto riguarda Zarathustra ti do un link così lo leggi bene e poi se hai dubbi o domande ne parliamo insieme:
E' uno dei libri fondamentali del pensiero nietzschiano:
http://it.wikipedia.org/wiki/Cos%C3%AC_parl%C3%B2_Zarathustra_(Nietzsche)
mellons
mellons - Sapiens - 348 Punti
Rispondi Cita Salva
Il racconto in se l'ho capito e approfondendo anche sul mio libro di testo mi è abbastanza chiaro.
ma non ho capito come posso collegarlo al discorso "libro"?
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
del fatto che lui l'inversione dei valori l'opera attraverso il libro le parole non le pronuncia lui stesso, ma il protagonista del suo libro si fa voce della sua filosofia, questo era il collegamento come lo intendevo che ne pensi??? Se ci pensi il ruolo di un personaggio simile non è da sottovalutare....
mellons
mellons - Sapiens - 348 Punti
Rispondi Cita Salva
il ruolo del personaggio mi piace molto,ma non saprei molto come impostare il discorso...perchè forse in questo senso non si darebbe più spazio al personaggio che al libro?
di umano,troppo umano che ne pensi???
sqklaus
sqklaus - Genius - 8285 Punti
Rispondi Cita Salva
io ti posso suggerire per "non uscire dal programma" i promessi sposi , mastro don gesualdo , poi tutto contato il sergente nella neve di mario rigoni stern (che potrebbe servirti per collegarti ai tuoi diari di ebrei eall'argomento storia "
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
mellons: il ruolo del personaggio mi piace molto,ma non saprei molto come impostare il discorso...perchè forse in questo senso non si darebbe più spazio al personaggio che al libro?
di umano,troppo umano che ne pensi???

Io lo avevo pensato del tipo un libro per introdurre la propria dottrina...Spostando l'attenzione dal protagonista, cmq anche umano troppo umano va benissimo, i allego questo link dagli una letta e poi ne riparliamo insieme, anche se ti servono spiegazioni o chiarimenti posso aiutarti, (è la mia materia :lol)
http://209.85.129.132/search?q=cache:O9aeAE0CLt0J:www.filosofico.net/nie7.htm+umano+troppo+umano+importanza+libri&cd=3&hl=it&ct=clnk&gl=it&client=firefox-a

Fammi sapere!
mellons
mellons - Sapiens - 348 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie del link ora leggo tutto...
mi è venuta in mente anche un altra cosa,e se facessi un discorso tipo:
cosa hanno significato i libri per i filosofi?
oppure come un filosofo usa il libro?
per fare una cosa meno specifica...

sqklaus grazie dei consigli,ma purtroppo quegli argomenti non li abbiamo fatti a scuola....
sqklaus
sqklaus - Genius - 8285 Punti
Rispondi Cita Salva
sono solo titoli di libri
comunque Francy sa tutto ... quando sei "matura" poi ci risentiamo ....
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
sarebbe carino, in genere i libri per i filosofi sono sempre un modo per tramandare la propria dottrina e questo è il motivo per cui anche SocraTE non ha mai voluto scrivere la sua dottrinea, puoi fare un breve preambolo storico e poi soffermarti sull'importanza generica magari anceh accennando alle 3 critiche di Kant = la nuova rivoluzione copernicana è scritta si tre libri che segnano una vsvolta

O altrimenti rimaniamo ancora più generici, Sono solo idee

Fammi sapere, Aggiorna il post!
mellons
mellons - Sapiens - 348 Punti
Rispondi Cita Salva
allora ho pensato bene e penso che un discorso "generico" posso sostenerlo di più....e volevo inserire qualche riferimento,magari anche su kant che mi piace molto...
e mi piacerebbe fare questa cosa del rapporto libri-filosofi...
per ora ho solo trovato cose sul linguaggio,ma penso sia fuori tema,io voglio proprio parlare del libro,non riesco a trovare qualcosa di specifico.....

intanto scrivo un piccolo preambolo generale e poi spero di trovare qualcosa di più...
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
io nel preambolo generale farei il riferimento antico:
Socrate non scriveva, gli altri filosofi si, questo fa capire come il libro sia importante per trasmettere la dottrina nel modo esatto in cui i vari pensatori l'avevano pensata...E da qui poi ti sposti al moderno, l'esigenza di scrivere in libri la propria dottrina è molto sentita anche dai filo moderni... cmq per ogni cosa o sono qui!
mellons
mellons - Sapiens - 348 Punti
Rispondi Cita Salva
come avevo paura,sono rimasta indietro con la tesina per finire i lavori di grafica...
mi mancano filosofia e inglese....anche se so cosa fare non riesco a mettere insieme due righe!
che stressssssssssss!!!!!!!!!!

Pagine: 12

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Registrati via email