Tattina96
Tattina96 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Chi mi potrebbe spiegare brevemente queste 4 cose? Quando l'hanno spiegato in classe io ero assente, ero malata, ed ora... nn ci capisco un tubo e domani ho il compito in classe proprio su queste cose... Aiutatemi
BIT5
BIT5 - Mito - 28446 Punti
Rispondi Cita Salva
Sul tuo testo, credo che trovi tutto:

Comunque
Si parla di isometria la trasformazione di una figura quando le distanze tra tutti i punti della figura rimangono invariate.

Per farla breve, se prendi una figura (non necessariamente poligono) e la appoggi "a caso" sul tavolo, spostandola cambia la posizione, ma non la figura. Quindi la figura "spostata" e' un'isometria.

Una figura la puoi spostare (e allora si parla di traslazione) su una retta, ruotare (rotazione) capovolgere (isometria invertente)

La similitudine, invece, tra due figure, implica che ogni lato della prima figura sia in un rapporto costante con il lato dell'altra figura.

Ad esempio, se prendi due quadrati (due quadrati sono sempre simili) uno con il lato doppio dell'altro, i due quadrati sono simili (perche' ogni lato del primo e' il doppio del secondo).

Se prendi due triangoli, ad esempio uno con i lati 3,4,5 e l'altro con i lati 6,8,10, questi due triangoli saranno simili perche' hanno tutti i lati uno il doppio dell'altro.

Due triangoli di lati, ad esempio, 2,3,4 e 4,5,6 non son osimili, perche' 4 e' il doppio di 2, ma 5 non e' il doppio ne' di 3 ne' di 4.

Proporzionalita': si parla di proporzionalita' tra due valori (lati, ad esempio) quando uno e' "in proporzione costante" dell'altro.

Ad esempio, nel caso dei triangoli simili, detto l il lato generico del primo triangolo e k il lato generico (corrispondente) del secondo triangolo, sappiamo che vale sempre

[math] k=2l [/math]
ovvero che qualunque lato del triangolo piu' grosso e' sempre il doppio del lato corrispondente del triangolo piu' piccolo.
quindi se ti venisse scritto che una figura (un pentagono ad esempio) ha i lati 3,4,5,6,7 e un altro pentagono ha i lati tripli, sai che la proporzionalita' e' 1:3 (dove 1 e' il lato del pentagono piccolo e 3 il lato del pentagono grande) e quindi, detto l il lato del pentagono piccolo e k il lato del pentagono grande (lato corrispondente) puoi calcolarti tutti i lati attraverso la relazione

[math]3l=k [/math]

e dunque i lati sono 9,12,15,18,21

Percentuale: esprime sempre il rapporto (la frazione) in base 100.

quindi se sai che, ad esempio, un dato e' il 25% dell'altro, vuol dire che se il primo dato fosse 100, l'altro sarebbe 25.

Quindi, dal momento che 25%=25/100, se il primo dato fosse 40, il secondo dato (25%) sarebbe 40x25/100=10

Non e' facile spiegare qui, se un professore di matematica leggesse quello che ti ho scritto, penso che gli verrebbe un infarto (quindi se odi ili tuo insegnante di matematica fagli leggere quello che ti ho scritto :D)

Ti ho dato una vaga idea di quello che sono gli argomenti.
Ora ti conviene consultare il tuo libro.
Tattina96
Tattina96 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
ok grazie Bit e farò leggere alla mia professoressa la tua spiegazione...
BIT5
BIT5 - Mito - 28446 Punti
Rispondi Cita Salva
Attenta, perchè chi la sostituirebbe potrebbe essere peggio :D
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email