shark
shark - Genius - 8072 Punti
Rispondi Cita Salva
raga la prof. l'altro gg ha interrogato ho preso qlk appunto sulle domande vbisto ke vuoi siete tutti geni ve le posto se potete rispondetemi in modo semplice così le imparo:)...frrs grazie a voi nn farò un interrogazione da 3

Cos'è una grandezza???
cos'è una misura??
cos'è il metro?
cos'è il kilogrammo?
Le grandezza si dividono in fondamentali e derivate...la differenza??
Cos'è un equazione dimenzionale??
Definizione di scaare e vettoriale

spiegazione di vettore alla lavagna(se potete rapprasentatemelo)

il prodotto tra uno scalare e un vettore a cosa è uguale??
e tra 2 vettori e uno scalare??

legge di proporzionalità diretta(dimsotrarla)...e anke inversa...


raga vi pregoo salvatemii mi servirebbero x gg pome ma se volete ditemi qwuando avete tempo anke x martedì mattina...pleaseeeeeeee
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
il metro e il chilo sono rispettivamente le grandezze fondamentali della lunghezza e della massa (nel SI).
le grandezze derivate sono date dalla "combinazione algebrica" (moltiplicazione o divisione) delle grandezze fondamentali (che sono 7)
lo scalare è definito da un modulo (numero), come 5m, 3kg, 2s...
il vettore è definito da un modulo, una direzione e un verso
sulla lavangna devi disegnare un segmento orientato (praticamente una freccia); ricorda che se il vettore si chiama
[math]"a"[/math]
nel disegno devi scrivere
[math]"\bar a"[/math]
il prodotto tra un vettore e uno scalare
[math]\bar a*b[/math]
è un vettore che ha stessa direzione e stesso verso di
[math]\bar a[/math]
e che per modulo ha il prodotto dei moduli di
[math]\bar a[/math]
e
[math]b[/math]
il prodotto tra due vettori può essere sia un numero puro (
[math]\bar a\;scalar\;\bar b[/math]
) che un vettore (
[math]\bar a\;vettor\;\bar b[/math]
), quindi il prodotto di due vettori e uno scalare può essere o uno scalare (numero puro * scalare) o un vettore (vettore * scalare)
le altre non so...
shark
shark - Genius - 8072 Punti
Rispondi Cita Salva
raga ki mi skrive le altre???
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
sfortunatamente in questo forum non c'è neanche un fisico! a parte i soliti geni (e uber), che sanno tutto...XD
shark
shark - Genius - 8072 Punti
Rispondi Cita Salva
vbb io aspetto i geni entro martedì mi servono dmn ho il compito copierò mercoledì l'interr...
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
mi dispiace per il compito! ma non puoi chiedere ai tuoi compagni di classe?
comunque, se non ti serve qualcosa di preciso (ma credo di si), la misura è formata dall'accostamento di una grandezza e di un numero puro: kg è una grandezza, 5kg è una misura...
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Cos'è una grandezza?

Una grandezza è una proprietà di un corpo che può essere misurata (quantificata e sperimentata). Sono esempi di grandezze la lunghezza, il volume di un oggetto, la capacità di un recipiente, la temperatura di un corpo, l'intensità di corrente elettrica...

Cos'è una misura?

La misura è il rapporto tra la grandezza esaminata e la sua unità di misura.
Diventa fondamentale, quindi, per poter misurare una grandezza, il fissare un'unità di misura precisa e definita.

Cos'è il metro?

Il metro (m) è l'unità di misura utilizzata per misurare la lunghezza di una grandezza.
Secondo il SI (Sistema Internazionale di Misura), il metro è la lunghezza uguale allo spazio percorso dalla luce nel vuoto nell'intervallo di tempo pari a 1/299.792.458 di secondo (s).

Cos'è il kilogrammo?

Il kilogrammo (kg) è l'unità di misura utilizzata per misurare la massa di un corpo.
Secondo il SI, il kilogrammo è la massa del prototipo internazionale conservato al Pavillon de Breteuil (a Sèvres, in Francia). Si tratta di un cilindro di platino-iridio, rispetto al quale i campioni nazionali vengono tarati con un'incertezza variabile, nel 1975, in circa
[math]2 \times 10^{-9}[/math]

Le grandezza si dividono in fondamentali e derivate: la differenza?

Le grandezze fondamentali sono grandezze indipendenti, le cui unità di misura sono scelte arbitrariamente: pertanto esse costituiscono un gruppo di poche grandezze dalle quali si ottengono tutte le altre.

Grandezze fondamentali per il SI:

Lunghezza m (metro)
Tempo s (secondo)
Massa Kg (chilogrammo)
Temperatura K (grado Kelvin)
Intensità di corrente A (Ampère)
Intensità luminosa c (candela)
Quantità di materia mol (mole)

Le grandezze derivate sono quelle definite da una relazione in rapporto a grandezze fondamentali.

Alcune grandezze derivate per il SI:

area (m^2)
velocità (m/s)
forza (N)
Energia (J)
frequenza (H)
...

Cos'è un'equazione dimensionale?

Ogni grandezza della meccanica può essere espressa come un'opportuna combinazione di potenze della massa, del tempo e della lunghezza; questa combinazione viene chiamata equazione dimensionale per quella particolare grandezza e gli esponenti a cui sono elevate le grandezze fondamentali sono detti dimensioni della grandezza derivata rispetto alla grandezza fondamentale.

Esempi:

La velocità si esprime come equazione dimensionale in
[math]m/s[/math]

L'accelerazione si esprime come equazione dimensionale in
[math]m/s^2[/math]

Definizione di grandezza scalare e vettoriale

Una grandezza scalare è una grandezza fisica che viene descritta, dal punto di vista matematico, da uno scalare, cioè da un numero reale associato ad un'unità di misura.

[math]\bar{AB}=10cm\;\bar{t}=56s[/math]

Una grandezza vettoriale è una grandezza fisica che viene descritta dal punto di vista matematico da un vettore, cioè da un segmento avente un certo valore numerico reale (il suo modulo), avente una direzione ed un verso.

[math]\vec{a}[/math]

Spiegazione del concetto di vettore

La velocità è una grandezza vettoriale; affermare che un corpo ha una velocità di 1 m/s non è sufficiente a definire la grandezza velocità, poiché occorre anche specificare la direzione (ad esempio nord-sud) ed il verso (ad esempio verso sud).

Si ricorre quindi alla rappresentazione di tale grandezza nel piano cartesiano con un segmento che ha un modulo (il suo valore assoluto, cioè il valore numerico: in questo caso 1 m/s), una direzione e un verso.

Ci possono essere due diversi casi:

1°CASO: il vettore ha una sola componente (x o y che sia).

Ad esempio se un proiettile viene sparato verticalmente (esattamente verso l'alto, senza inclinazioni) con un fucile, esso avrà un certo spazio iniziale
[math]S_0[/math]
(il punto in cui parte), una certa velocità iniziale
[math]v_0[/math]
(la velocità con la quale parte) e una certa velocità
[math]v[/math]
(cioè la velocità che assume in un punto preciso del suo tragitto) che sono espresse tramite un'unica componente, ovvero un valore di y.


La stessa cosa si ha se il proiettile (o qualsiasi altro corpo) viene lanciato orizzontalmente. In questo caso le varie grandezze vettoriali associate al moto hanno solo una componente, quella x.



2°CASO: il vettore ha due componenti (x ; y)

Se un proiettile viene sparato con un certo angolo in direzione Nord Est, non basterà più avere una sola componente per le forze vettoriali: in questo caso, infatti, se prendo un punto qualsiasi nella traiettoria del proiettile, in quel punto le forze che agiscono su di lui sono definite tramite un certo valore x e un certo valore y.

Il prodotto tra uno scalare e un vettore a cosa è uguale?

Il prodotto tra una grandezza scalare a, cioè un numero reale, ed un vettore v si indica con
[math]\bar{a} \times \vec{v}[/math]
ed è definito come un vettore di lunghezza |a| v, direzione parallela a quella del vettore v e verso concorde o discorde con quello del vettore v a seconda che il numero a sia maggiore o minore di zero.
Quindi modificando il numero a il vettore a v può essere allungato, accorciato e cambiare verso.
La direzione rimane però invariata.

Legge di proporzionalità diretta

Due grandezze sono direttamente proporzionali se al variale dell'una varia di conseguenza anche l'altra, ma il loro rapporto si mantiene costante.

[math]y=x \times k[/math]

dove k è la costante di proporzionalità diretta, ovvero quel rapporto che si mantiene costante al variare delle due variabili.

Il grafico relativo ad una serie di valori di due grandezze direttamente proporzionali è una retta.

Legge di proporzionalità inversa

Due grandezze variabili sono inversamente proporzionali se al variare dell'una varia di conseguenza anche l'altra, ma si mantiene costante il loro prodotto. La legge di proporzionalità inversa si esprime come:

[math]x \times y=k[/math]

dove k è la costante di proporzionalità inversa, ovvero quel prodotto che rimane sempre invariato.

Il grafico relativo ad una serie di valori di due grandezze inversamente proporzionali è un ramo di iperbole equilatera.

La proporzionalità inversa tra y e x corrisponde alla proporzionalità diretta tra y e 1/x evidenziata da un grafico rettilineo.
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
plum : sfortunatamente in questo forum non c'è neanche un fisico! a parte i soliti geni (e uber), che sanno tutto...XD
si parla del diavolo...:lol
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Uahahhaahahah....:lol:lol:lol
shark
shark - Genius - 8072 Punti
Rispondi Cita Salva
grazieeeeeeeeeee--
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Prego!!!

Chiudo il topic :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email