maghy2
maghy2 - Sapiens Sapiens - 800 Punti
Rispondi Cita Salva
Un elettrone viene lanciato da una distanza d da un piano unif carico (s= 1.4*
[math]10^-8[/math]
C/m^2 ) con velocità iniziale v0 perpendicolare al piano e diretta verso essa. Calcolare l'energia cinetica , la velocità con la quale l'elettrone raggiunge il piano e il tempo che esso impiega a raggiungere il piano.
Salve ragazzi questo ex mi sta facendo disperare...datemi una mano vi prego.

Ops ... forse ho capito
E= densità superficiale/2*epsilon con zero.

variazione di Ek= e E d

mentre il tempo impiegato è il tempo di caduta di un grave e quindi l'accel. sarà quella gravidazionale

la velocità è quella di caduta.

Potrebbe essere così?Grazie mille
Cherubino
Cherubino - Mito - 11351 Punti
Rispondi Cita Salva
E' analogo ad un problema di cinematica:
l'accelerazione costante è
[math]\vec a=\frac{e \vec E}m[/math]
dove e è la carica dell'elettrone, il vettore E il campo elettrico (supposto costante) e m la massa dell'elettrone.
Gli effetti gravitazionali mi sembrano del tutto trascurabili.

Puoi usare anche la conservazione dell'energia, ricordando che l'energia potenziale elettrostatica in questo caso è U = eEd
dove d è la distanza dal piano.
maghy2
maghy2 - Sapiens Sapiens - 800 Punti
Rispondi Cita Salva
Forse ho capito ....

a=eE/m

E=sigma/2 epsilon

(variazione di energia potenziale) V = Eh ma deltaV = Ke/h uguaglio ed ottengo h

cioè h= radice quadrata di ke/E

Ek=eEh

inoltre (1/2)mv^2=eEh

v= radice di 2Ek/m

può andare Cherub?

Ma come avevo fatto l'altra volta era sbagliato o solo superfluo?

Grazie mille Maghy
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Max

Max Geek 689 Punti

VIP
Registrati via email