ale92t
ale92t - Genius - 4788 Punti
Salva
Salve ragazzi. Qualcuno potrebbe gentilmente spiegarmi la differenza tra il polinomio di Taylor con resto di Lagrange e il polinomio di Taylor con resto di Peano nelle funzioni ad n variabili? Cosa cambia dal punto di vista applicativo tra l'uno e l'altro?

Grazie in anticipo :)
ciampax
ciampax - Tutor - 29109 Punti
Salva
Diciamo che dipende da cosa richiede il problema. Se la questione è di natura "differenziale" (calcolo di limiti, determinazioni di massimi e minimi) la forma di Peano va più che bene. Se invece il problema è di approssimazione o, in generale, di carattere numerico, per ottenere un "valore corretto" conviene usare la forma di Lagrange.
ciampax
ciampax - Tutor - 29109 Punti
Salva
In generale, è una questione legata a ciò che devi fare: il resto di Peano permette solo di osservare quale sia "l'ordine di grandezza" di ciò che lasci fuori, mentre quello di Lagrange, utilizzando un valore di stima per le derivate successive all'ordine dello sviluppo, permette di definire l'errore commesso con maggiore precisione.
ale92t
ale92t - Genius - 4788 Punti
Salva
Ma quindi in una funzione ad n variabili quando è preferibile utilizzare l'uno e quando l'altro?
ale92t
ale92t - Genius - 4788 Punti
Salva
Ok grazie :)
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email