• Latino
  • VI PREGO SONO IN CRISI...........AIUTO!NON SO COME FARE

    closed post
tittli titt ti
tittli titt ti - Habilis - 150 Punti
Rispondi Cita Salva
Xerses, Persarum rex qui Dareo successerat, et mari et terra arma cepit contra universam Europam et eam cum tantis copiis invasit quantas neque antea nec postea quisquam instruxerat.Fama adventus eius primum ad Athenienses pervenit: ii peti dicebantur instruxerat. Fama adventus eius primum ad Athenienes pervenit: ii peti dicebantur maxime propter pugnam Marathoniam. Tum Ahenienses legatos miserunt Delphos consultum de rebus suis. Pithia respondit ut se munirent moenibus ligneis. Nemo intellegebat responsi sententiam. Sed Themistocles ita id explicavit: Athenienses, Apollinis, iussu, se suaque conferre debebant in naves, quia eas deus appellabat murum ligneum. Athenienses consilium probant, augent navium numerum suaque omnia, quae movere poterant, partim Salamina, partim Troezena deportant: arcem et sacra sacerdotibus paucisque senibus tradunt, reliquum oppidum reliquunt.
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
titolo?
tittli titt ti
tittli titt ti - Habilis - 150 Punti
Rispondi Cita Salva
LA SECONDA GUERRA PERSIANA
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
ok..asp

e l'autore

ho trovato solo L'inizio della seconda guerra persiana...

Marathonia planitie Atheniensium exercitus praeclara victoria Persarum impetum propulsaverat. Xerxes, Darii filius, ultionis cupidus, magnam classem ingentemque exercitum instruxit, quia hostes plane vincere optabat. Equitatus peditatusque copiae per Hellespontum ad Thermopylarum saltum pervenerunt: ibi Leonidas, Lacedaemoniorum rex, cum parva delectorum militum manu hostes detinuit eorumque transitum retardavit. Proditor quidam - ut rerum gestarum scriptores narrant - Persis tramitem inter montes ostendit, itaque Xerxes Lacedaemoniorum exercitum circumdare potuit. Tanta virtus tamen vana non fuit: cum enim Xerxis copiae in Atticam penetraverunt Athenasque pervenerunt, urbem desertam invenerunt. Nam cives, Themistocli iussu, in Salamina insulam confugerant.

Nella piana di Maratona l'esercito degli ateniesi aveva respinto con una illustre vittoria l'impeto dei persiani. Serse, figlio di Dario, desideroso di vendetta, allestì una grande flotta e un ingente esercito, poichè desiderava vincere completamente i nemici. Le truppe della fanteria e cavalleria giunsero attraverso l'ellesponto alle termopili: qui Leonida, re dei lacedemoni, con un piccolo manipolo di soldati scelti trattenne i nemici e ritardò il loro passaggio. Un traditore - come narrano gli storici - mostrò ai persiani il (trmitem) tra i monti, e così Sersepotè circondare l'esercito dei lecedemoni. Tuttavia la tanta virtù non fu vana: quando infatti le truppe di Serse entrarono in Attica e giunsero ad Atene, trovarono la città vuota. Infatti i cittadini, per ordine di Temistocle, si erano rifugiati nell'isola di Salamina.
tittli titt ti
tittli titt ti - Habilis - 150 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie ma non è la parte del testo che mi necessita.....
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
cpt...ma alcune frasi sono uguali
tittli titt ti
tittli titt ti - Habilis - 150 Punti
Rispondi Cita Salva
Sapresti qualcuno che potrebbe aiutarmi a svolgerla?
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
http://www.splash.it/latino/?path=/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!02!themistocles/02.lat

Cum Xerxes bellum universae movit Europae cum ingentibus copiis, quas neque ante neque postea habuit quisquam, Athenienses oraculum Delphicum consuluerunt. Pythia respondit ut Athenienses moenibus ligneis se munirent. Quia responsum nemo intellexerat, Themistocles eis persuasit ut naves longas aedificarent et in naves onerarias se suaque conferrent. Athenienses Temistoclis consilium probant oppidumque relinquunt. Postquam Leonidas, Lacedaemoniorum rex, qui Thermopylas occupaverat, vim hostium non sustinuerat, classis communis Graeciae trecentarum navium primum apud Artemisium cum classiariis regis conflixit; deinde apud Salamina classem Themistocles disposuit et dolo - nam noctu fidelem servum ad regem misit ut nuntiaret Atheniensium fugam - in alienum hostibus locum barbaros allexit. Persarum rex adeo angusto mari conflixit ut suarum navium multitudinem explicare non potuerit; ita Themistocles victoriae fructus percepit callidoque consilio magnum Xerxis potentiam vicit.

Qnd Serse mosse la guerra dell'Europa intera cn ingenti truppe,che nè prima nè dopo ebbe alcuno,gli Ateniesi consultarono l'oracolo di Delfi.Fidia rispose che gli Ateniesi si munissero di mura di legno.Nessuno aveva capito il responso,Temistocleli convinse affinchè edificassero le lunghe navi e caricassero lui e i suoi nelle navi da carico.Gli Ateniesi ritengono giusto il consiglio di Temistocle e lasciarono la città.Poi Leonda,re degli Spartani,che aveva occupato le Termopili,non avevano sostenuto la forza dei nemici,la flotta comune dll Grecia di300navi per prima combattè presso Artemisio con le flotte del re quindi presso Salamina Temistocle dispose la flotta e con astuzia-infatti di notte mandò il suo fedele servo dal re affinchè annunciasse la fuga degli Ateniesi-adescò i barbari nel luogo straniero ai nemici.Il re dei Persani combattè in un mare talmente angusto che non potè stendere la moltitudine delle sue navi;così Temistocle percepì il frutto della vittoria e con consiglio astuto vinse la grande potenza di Serse.
tittli titt ti
tittli titt ti - Habilis - 150 Punti
Rispondi Cita Salva
Non riesco a trovare nessuna somiglanza forse anche a causa della mia ignoranza in materia.......
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Registrati via email