• Latino
  • Versioni di latino da tradurre

    closed post best answer
tagliatore
tagliatore - Habilis - 244 Punti
Salva
Orazio Coclite

Porsenna,Etruscorum rex,cum exercitu Romam contendit.Primo impetu Ianiculum cepit et magnus metus Romanos invasit.Romani ex agris in urbem fugiunt et urbem praesidiis ab hostium impetu tegunt.Partem Urbis,quae ad Ianiculum spectat,propter Tiberim flumen tutam existimabant.Sed Etruscorum copiae haud procul a ponte Sublicio erant,cum Horatius Cocles,vir insigni virtute,extreman pontis partem occupavit et solus totum hostium impetum infatigabili pugna sustinuit;Romani interdum ponticulum rumpebant.Cum patriam periculo imminenti liberatam vidit,Horatius cum armis in Tiberim se iecit et ad suos salvus revertit.Cives Romani erga Horatii virtutem grati fuerunt;statua quoque clari viri in foro posita est.

Una nuova arma:gli elefanti

A Romanis bellum indictum est Tarentinis.Pyrrhus,Epiri rex,cum ingenti exercitu in Italiam venit et Tarentinis auxilium praebuit.A senatu adversus Pyrrhum P.Valerius Laevinus consul missus est.Cum pugna commissa est,a rege elephanti adversus exercitum Romanum acti sunt.Beluarum aspectu terribili milites territi sunt.Pyrrhus deinde ad urbem magnis itineribus contendit.Regis adventus magnum metum Romanis iniecit.Postquam a senatu novus exercitus missus est,Pyrrhus in Campaniam se recepit.M.Curius Dentatus postea per Italiae saltus Pyrrhum lacessivit,hostes proelio fugavit,de rege triumphavit.Dum Romani regis reditum metuunt,inopinatus Pyrrhi interitus romanos metu liberavit.
ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 99862 Punti
Salva
Orazio Coclite

Porsenna, re degli Etruschi, si diresse con l'esercito a Roma. Con il primo attacco prese il Gianicolo e una grande paura assalì i Romani. I Romani fuggono dai campi in città e proteggono con presidi la città dall'attacco dei nemici. Ritenevano sicura la parte di Roma, che è rivolta vero il Gianicolo, per il fiume Tevere. Ma le truppe degli Etruschi non erano lontane dal ponte Sublicio, quando Orazio Coclite, uomo di straordinaria virtù, occupò la parte estrema del ponte e, da solo, sostenne tutto l'impeto dei nemici con un'instancabile battaglia; i Romani nel frattempo rompevano il piccolo ponte. Quando vide la patria liberata dall'imminente pericolo, Orazio si tuffò con le armi nel Tevere e tornò illeso dai suoi. I cittadini Romani furono riconoscenti nei confronti della virtù di Orazio; nel foro fu posta anche una statua del celebre uomo.


Una nuova arma: gli elefanti

Dai Romani fu dichiarata guerra ai Tarantini. Pirro, re dell'Epiro, giunse in Italia con un grande esercito e offrì aiuto ai Tarantini. Dal senato fu mandato contro Pirro il console P. Valerio Levino. Quando fu intrapreso il combattimento, dal re furono mandati gli elefanti contro l'esercito Romano. I soldati furono terrorizzati dall'orribile aspetto degli animali. Pirro poi si diresse a marce forzate verso Roma. L'arrivo del re infuse grande timore nei Romani. Dopo che dal senato fu inviato un nuovo esercito, Pirro si ritirò in Campania. In seguito M. Curio Dentato assalì Pirro per i boschi d'Italia, mise in fuga i nemici con il combattimento, trionfò sul re. Mentre i Romani temevano il ritorno del re, l'inaspettata morte di Pirro liberò i Romani dalla paura.


:hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email