• Latino
  • Versione x domani (5458)

    closed post
xPannaMontatax
xPannaMontatax - Sapiens - 300 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao! Potreste tradurmi gentilmente questa versione x domani? grazie mille

In Harpyiarum insulis tertium oraculum Aeneae sociisque editur: " In Latii oris propter cibi penuriam mensas absumere cogemini". E squalidis insulis Troiani in Epirum appellunt et Butrotum perveniunt, quia oppidum ab Heleno Troiano cum Andromacha regitur. Helenus Aeneae haec (= queste cose) praenuntiat: "Pelagus percurres et longe errabis. Primum in Sicilia consistito, deinde Cumas pergito et Sibyllam iucundis verbis blanditiisque demereto ( da demereo): cum Sibylla enim sub terram descendes et Inferos lustrabis; tandem ad Latium pervenies et, ubi (= dove) porcam cum triginta (= trenta) porcellulis videbis, oppidum condito, quod (= che -> acc.) Lavinium, a Lavinia, Latini filia, appellabis". Aeneas profecto Scyllam et Carybdim ( = Cariddi, acc.), monstra foeda atque saeva, vitat et in insulam Siciliam appellit. Insulam perlustrat et Drepani consistit, at ibi (= "lì";) aerumna magna laborat, quod pater Anchises e vita excedit.
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
In Harpyiarum insulis tertium oraculum Aeneae sociisque editur: " In Latii oris propter cibi penuriam mensas absumere cogemini". E squalidis insulis Troiani in Epirum appellunt et Butrotum perveniunt, quia oppidum ab Heleno Troiano cum Andromacha regitur. Helenus Aeneae haec (= queste cose) praenuntiat: "Pelagus percurres et longe errabis. Primum in Sicilia consistito, deinde Cumas pergito et Sibyllam iucundis verbis blanditiisque demereto ( da demereo): cum Sibylla enim sub terram descendes et Inferos lustrabis; tandem ad Latium pervenies et, ubi (= dove) porcam cum triginta (= trenta) porcellulis videbis, oppidum condito, quod (= che -> acc.) Lavinium, a Lavinia, Latini filia, appellabis". Aeneas profecto Scyllam et Carybdim ( = Cariddi, acc.), monstra foeda atque saeva, vitat et in insulam Siciliam appellit. Insulam perlustrat et Drepani consistit, at ibi (= "lì";) aerumna magna laborat, quod pater Anchises e vita excedit.

Nelle isole delle Arpie venne detto a Enea e ai compagni il terzo oracolo: nelle spiagge del lazio per la mancanza di cibo sarete costretti a (cerca absumere) le mense. Dalle squallide isole i troiani approdano in Epiro e giungono a (cerca Butrotum), poichè la città è retta dal troiano Eleno con Andromaca. Eleno preannuncia queste cose ad Enea: percorrerai il mare e a lungo errerai. Per prima ti fermerai in Sicilia, poi volgerai a Cuma e ti guadagnerai il favore della Sibilla con parole e lusinghe; discenderai con la sibilla sotto terra e vedrai gli inferi, poi giungerai nel lazio e, dove vedrai una scrofa con trenta porcellini, fonderai una città, che chiamerai Lavinio. da Lavinia, figlia di Latino. Enea sicuramente evita Scilla e Cariddi, mostri tremendi e feroci, e approda nell'isola di Sicilia. Visita l'isola e si ferma a Defrano, e lì soffre per una grande sciagura, perchè il padre Anchise muore.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

kunvasquero

kunvasquero Geek 347 Punti

VIP
Registrati via email