• Latino
  • versione urgentissima per domani !!!!

trilly144
trilly144 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
potreste gentilmente tradurmi questa versione?? è per domani e devo dare l'ultima interrogazione ma non riesco proprio a fare ...per favore :( vi ringrazio in anticipo ....baci


homo thracus,incolens in remotissimis terris barbarorum,agriculturae insolens,cum in terras cultiores humanioris vitae cupidine commigrasset,mercatus fundum oleis atque vitibus consitum , agriculturae operam dare studebat . Cum autem nihil admodum de vitibus aut arboribus sciret , forte vidit vicinum suum rubos altr obortos excidentem , fraxinos prope ad summum verticem deputantem , suboles vitium super terram fusas e radicibus evellentem . Cum prope accessisset , eum percontatus est cur tantam ligni atque frondium caedem faceret . Cui interrogatus respondit : <<Frondes steriles amputo , desiderans agrum mundum et purum facere , quo(=ut) , sic purgatus , fertilior sit>>. Discedit ille a vicino , gratias agens et laetus tamquam adeptus rei rusticae disciplinam . Tum falce et securi arreptis vites suas omnes et oleas detruncans , virgulta quae fruges genitura erant simul cum sentibus convellit .
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
homo thracus,incolens in remotissimis terris barbarorum,agriculturae insolens,cum in terras cultiores humanioris vitae cupidine commigrasset,mercatus ( partic. cong. del depon. "mercor" ) fundum oleis atque vitibus consitum , agriculturae operam dare studebat . Cum autem nihil admodum de vitibus aut arboribus sciret , forte vidit vicinum suum rubos altr ( ?? )obortos excidentem , fraxinos prope ad summum verticem deputantem , suboles vitium super terram fusas e radicibus evellentem . Cum prope accessisset , eum percontatus est cur tantam ligni atque frondium caedem faceret . Cui interrogatus respondit : <<Frondes steriles amputo , desiderans agrum mundum et purum facere , quo(=ut) , sic purgatus , fertilior sit>>. Discedit ille a vicino , gratias agens et laetus tamquam adeptus rei rusticae disciplinam . Tum falce et securi arreptis vites suas omnes et oleas detruncans , virgulta quae fruges genitura erant simul cum sentibus convellit .

un uomo di Tracia, che abitava nelle più lontane terre dei barbari, non avvezzo all'agricoltura, dopo essersi trasferito in terre più civilizzate per desiderio di una vita più raffinata, acquistata una tenuta seminata a olivi e viti, si impegnava a dedicarsi all'agricoltura. Ma non sapendo assolutamente nulla delle viti o degli alberi, vide per caso il suo vicino che tagliava dei cespugli che erano spuntati all'improvviso ( obortos ), che potava dei frassini fino all'estremità della punta, che strappava dalle radici germogli di viti sparsi sopra la terra. Essendosi avvicinato, gli chiese perchè eseguisse un così grande taglio di legno e di fronde. E chi era stato interrogato gli rispose : « Taglio le fronde sterili, perchè desidero rendere incontaminato e puro il campo, affinchè , pulito così, sia più fertile ». Quello si allontana dal vicino, ringraziandolo e felice come se avesse acquisito la scienza dell'arte della campagna. Allora, tagliando con la falce e la scure , afferratele, tutte le sue viti e gli olivi, strappa via insieme ai rovi anche i germogli che erano destinati a generare le messi.

ciao trilly144 :hi
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Registrati via email