• Latino
  • Versione urgente per domani!!! :)

MATTEPPA
MATTEPPA - Habilis - 214 Punti
Rispondi Cita Salva

Salve a tutti...mi servirebbe la traduzione di questa versione per domani!!

La posto qui e grazie in anticipo:

Prudentissimus quisque maxime negotiosus erat, ingenium nemo sine corpore exercebat, optimus quisque facere quam dicere malebat.Igitur domi militiaeque boni mores colebantur; concordia maxima, minima avaritia erat; ius bonumque apud eos non legibus magis quam natura valebat. Iurgia, discordias,simultates cum hostibus exercebant,cives cum civibus de virtute certabant.In suppliciis deorum magnifici,domi parci,in amicos fideles erant.Duabus his artibus,audacia in bello,aequitate in pace,se remque publicam curabant; beneficiis magis quam metu imperium agitabant et accepta iniuria ignoscere quam persequi malebant.

Vi ringrazio ancora :)

silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva

Prudentissimus quisque maxime negotiosus erat, ingenium nemo sine corpore exercebat, optimus quisque facere quam dicere malebat.Igitur domi militiaeque boni mores colebantur; concordia maxima, minima avaritia erat; ius bonumque apud eos non legibus magis quam natura valebat. Iurgia, discordias,simultates cum hostibus exercebant,cives cum civibus de virtute certabant.In suppliciis deorum magnifici,domi parci,in amicos fideles erant.Duabus his artibus,audacia in bello,aequitate in pace,se remque publicam curabant; beneficiis magis quam metu imperium agitabant et accepta iniuria ignoscere quam persequi malebant.

tutti i più saggi erano estremamente operosi, e nessuno esercitava la sua intelligenza senza il corpo ( l'esercizio del corpo ), tutti i migliori preferivano agire che parlare. Pertanto in pace e in guerra si praticavano le buone consuetudini; c'era la più grande concordia, e non c'era la più piccola avidità; la legge e il bene della giustizia presso di loro aveva valore non più per le leggi che per natura. Manifestavano litigi, discordie e odio nei confronti dei nemici, e i cittadini gareggiavano con i concittadini per la virtù. Nelle offerte per gli dei erano prodighi, moderati in casa, e fedeli nei confronti dei nemici. Con queste due arti, l'audacia in guerra, e il senso di uguaglianza in pace, amministravano se stessi e lo stato; esercitavano il potere più coi benefici che con la paura e, una volta ricevuta un'offesa, preferivano perdonare che vendicarsi.

ciao MATTEPPA :hi

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di maggio
Vincitori di maggio

Come partecipare? | Classifica Community

Registrati via email