• Latino
  • versione per domani vi prego aiutatemi

    closed post
@-ndrea
@-ndrea - Erectus - 130 Punti
Rispondi Cita Salva
mi aiutate a fare questa versione??

è di bellum hspaniense
titolo: le prime operazioni di cesare contro i pompeiani nella spagna

erat eodem tempore in hispania sex. pompeius,qui cum praesidio cordubam tenebat, quod eius provinciae caput esse existimabatur; ipse autem cn. pompeius adulescens uliam (nome città) oppidum oppugnabat et iam aliquot mensibus ibi detinebatur.
quo ex oppido, cognito caesaris adventu, legati clam praesidia cn. pompei caesarem cum adiissen, patere coeperunt ut sibi, primo quoque tempore (quanto prima), subsidium mitteret.
aesar - illa enim civitas, omni tempore , optime de populo Romano merita erat - celeriter sex cohortes secunda vigilia iubet proficisci cum pari equitum numero.
Quibus copiis praefecit hominem eius provinciae notum et non parum scientem, L. Vibium Paciaecum. Cum is ad Cn.Pompei praesidia venisset.
accidit ut, eodem tempore, tempestate adversa vehementuique vento adflictaretur. Quod tempestatis incomodum summam utilitatem Romanis praebebat.
federica90GG
federica90GG - Genius - 7940 Punti
Rispondi Cita Salva
c era in quel tempo in Spagna Sesto Pompeo, il quale poichè possedeva il presidio a Cordoba, che si stimava ke la sua provincia fosse a capo...

è SOLO L INIZIO perchè nn ho tempoooo, scusaaaa,
è molto letterale sistemala ...
è poco cm aiuto ma spero t possa alleggerire anke d pocooo
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
In quel tempo era in Spagna S. Pompeo, il quale aveva il governo di Còrdoba, poiché si pensava fosse la città principale; anche lo stesso Cn. Pompeo, che era un ragazzo, combatté ad Ulia per diversi mesi, e la trattene per un po'.
Ma dalla città, saputo l'imminente arrivo di Cesare, gli ambasciatori di Cn. Pompeo cominciarono di nascosto ad interferire con Cesare, in maniera che mandasse aiuti. Cesare mandò velocemnte, infatti quella città era la pupilla della romanità, sei coordi, ordinò che una seconda guardia notturna partisse con un numero considerevole di cavalieri.
ma quelle truppe, con a capo L. Vibio Paceco, non sapevano nulla della provincia. Quindi egli arrivò da Cn. Pompeo.
Successe che per un po' non corse fra i due del buon sangue. In quel tempo nessuno più si interessava molto della situazione di Roma (non facevano quel che dovevano fare).
Ciao!!!:hi
federica90GG
federica90GG - Genius - 7940 Punti
Rispondi Cita Salva
mamma mia nn so propio tradurre... KE VERGOGNAAAA
@-ndrea
@-ndrea - Erectus - 130 Punti
Rispondi Cita Salva
cinci: In quel tempo era in Spagna S. Pompeo, il quale aveva il governo di Còrdoba, poiché si pensava fosse la città principale; anche lo stesso Cn. Pompeo, che era un ragazzo, combatté ad Ulia per diversi mesi, e la trattene per un po'.
Ma dalla città, saputo l'imminente arrivo di Cesare, gli ambasciatori di Cn. Pompeo cominciarono di nascosto ad interferire con Cesare, in maniera che mandasse aiuti. Cesare mandò velocemnte, infatti quella città era la pupilla della romanità, sei coordi, ordinò che una seconda guardia notturna partisse con un numero considerevole di cavalieri.
ma quelle truppe, con a capo L. Vibio Paceco, non sapevano nulla della provincia. Quindi egli arrivò da Cn. Pompeo.
Successe che per un po' non corse fra i due del buon sangue. In quel tempo nessuno più si interessava molto della situazione di Roma (non facevano quel che dovevano fare).
Ciao!!!:hi

6 il mio idolo grazie infinite!!
federica90GG
federica90GG - Genius - 7940 Punti
Rispondi Cita Salva
si braVo CINCI!!!!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

valevarc

valevarc Tutor 4 Punti

VIP
Registrati via email