• Latino
  • Versione Latino:LA RELIGIONE PREROMANA DELLA GALLIA: I DRUIDI

    closed post
genniv
genniv - Erectus - 90 Punti
Rispondi Cita Salva
In C.Iulii Caesaris libro, qui inscribitur "De bello Gallico", nobis traduntur non pauca de religionibus atque sacris gentium Galliae, antequam eam Romani occupaverunt.Sicut Caesar narrat, Druides sacerdotes a bello abesse solent neque tributa pendunt una cum reliquis; praeterea militiae vacationem habent.Multi, tantis excitati praemiis et sua sponte, in Druidum disciplinam conveniunt et a parentibus propinquisque mittuntur.Itaque nonnulli annos vicenos in illa disciplina permanent.Magnum ibi numerum versuum ediscere dicuntur.Neque fas esse existimant ea litteris* mandare; contra in reliquis rebus atque in publicis privatisque rationibus adhibent litteras Graecas.Hanc consuetudinem instituisse videntur duabas causis: quia nolunt illam disciplinam in vulgus efferri, atque ut memoriam colant.In primis adfirmant animas non interire, sed eas post mortem ab aliis ad alios transire.Druides denique multa iuventuti tradunt de sideribus et eorum motu, de mundi ac terrarum magnitudine, et de rerum natura. *litteris:qui significato di <<scrittura>>
grazie anticipatamente
Ila
Ila - Genius - 14442 Punti
Rispondi Cita Salva
In C.Iulii Caesaris libro, qui inscribitur "De bello Gallico", nobis traduntur non pauca de religionibus atque sacris gentium Galliae, antequam eam Romani occupaverunt.Sicut Caesar narrat, Druides sacerdotes a bello abesse solent neque tributa pendunt una cum reliquis; praeterea militiae vacationem habent.Multi, tantis excitati praemiis et sua sponte, in Druidum disciplinam conveniunt et a parentibus propinquisque mittuntur.Itaque nonnulli annos vicenos in illa disciplina permanent.Magnum ibi numerum versuum ediscere dicuntur.Neque fas esse existimant ea litteris* mandare; contra in reliquis rebus atque in publicis privatisque rationibus adhibent litteras Graecas.Hanc consuetudinem instituisse videntur duabas causis: quia nolunt illam disciplinam in vulgus efferri, atque ut memoriam colant.In primis adfirmant animas non interire, sed eas post mortem ab aliis ad alios transire.Druides denique multa iuventuti tradunt de sideribus et eorum motu, de mundi ac terrarum magnitudine, et de rerum natura. *litteris:qui significato di <<scrittura>>

Nel libro di C Giulio Cesare,il quale si intitola "De bello gallico",ci sono tramandate non poche cose della religione e delle cose sacre delle popolazioni della Gallia,prima che I Romani la occuparono.Come narra Cesare,i sacerdoti Druidi sono soliti astenersi dalla guerra e non si occupano delle tasse insieme alle restanti cose;inoltre hanno l'esenzione dal servizio militare.Molti,eccitati da tanto grandi premi e di loro spontanea volontà,accorrono alla disciplina dei Druidi e sono mandati dai genitori vicini.Pertanto alcuni rimangono in quella disciplina per vicenos (cercalo sul vocabolario) anni.

Per adesso ho fatto fino a qui.Quando torno continuo
genniv
genniv - Erectus - 90 Punti
Rispondi Cita Salva
:lol:lolgrazie mille...davvero non so come ringraziarti già da adesso!
a dopo per il continuo grazie ancora
Ila
Ila - Genius - 14442 Punti
Rispondi Cita Salva
Devi scusarmi tantissimo se nn ti ho potuto finire la versione,ma oggi sono stata davvero incasinata.Spero nn ti servisse per domani.Fammelo sapere.:hi
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
Bene, chiudo.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

anny=)

anny=) Moderatore 30557 Punti

VIP
Registrati via email